palermo zamparini

Maurizio Zamparini è stato un presidente dolce come il rosa e nero come l’amaro. Ogni tifoso del Palermo, oggi, dopo aver appreso la notizia della sua scomparsa, ha sicuramente riportato alla sua mente tutti i momenti ‘rosa’, abbandonando definitivamente quelli ‘neri’. E tra i tanti ricordi ‘rosa’ lasciati dal presidente ci sono sicuramente le grandi stelle che hanno calcato il prato del “Renzo Barbera” sotto la sua presidenza.

Grazie Maurizio Zamparini, nonostante tutto, Palermo non ti dimenticherà mai

I Campioni del Mondo

La nazionale del 2006, laureatasi campione del Mondo, deve molto al Palermo e a Zamparini, che in quell’estate consegnò in azzurro ben 4 giocatori: Barzagli, Barone, Zaccardo e Grosso. Quest’ultimo decisivo contro l’Australia, in semifinale contro la Germania e in finale battendo l’ultimo rigore. Giocatori diventati grandi in Sicilia e che hanno poi fatto le fortune dei top club.

I Grandi Bomber

Feeling speciale anche con la scelta del centravanti per l’ex presidente rosanero. Da Toni ad Amauri, passando per gli ultimi Gilardino e Nestorovski. Zamparini nei suoi anni in rosanero ha sempre trovato l’attaccante perfetto per far sognare i tifosi.

Gli attori non protagonisti

L’era Zamparini non è stata solo targata da grandi campioni, ma anche da acquisti intelligenti di giocatori non da copertina, ma che hanno dato un grande contributo al Palermo. Giocatori come Simplicio, i gemelli Filippini, Kjaer, Migliaccio, BalzarettiLiverani sono solo alcuni dei calciatori scelti dall’allora patron per fare grande il club di Viale del Fante.

I Grandi capitani

Sotto la presidenza di Zamparini si sono alternati inoltre tre grandi capitani, che in un modo o nell’altro hanno lasciato un ricordo indelebile tra i tifosi. Corini il primo della cronologia, simbolo del ritorno in Serie A e delle prime qualificazioni in Coppa Uefa. Miccoli forse il giocatore più amato dai tifosi, con lui una Champions sfiorata e una finale di Coppa Italia persa contro l’Inter. Per finire Sorrentino, con lui anni difficili ma una memoria dolce: due retrocessioni, ma anche una salvezza raggiunta all’ultima giornata, condannando il Carpi alla Serie B.

I talenti poi divenuto campioni

Di tutti gli acquisti riusciti, questi sono quelli che forse ha reso più orgoglioso Maurizio Zamparini. Ogni tifoso del Palermo durante la sessione di mercato estivo attendeva l’arrivo del giocatore sconosciuto che puntualmente diventava un campione. Spesso questo acquisto coincideva con un trasferimento dal Sud America: baby talenti presi per pochi milioni e rivenduti a cifre altissime. Pastore, Dybala, Vasquez, Cavani e Hernandez, tutti lanciati dal club di Viale del Fante e regalati al grande calcio, tutto ciò sotto gli occhi esperti dell’allora patron. 

La top 11 del Palermo di Zamparini

Non possiamo dunque concludere la carrellata di vecchie glorie con la top 11 dei giocatori acquistati sotto l’era Zamparini: Sirigu, Cassani, Barzagli, Kjaer, Balzaretti, Corini, Pastore, Vasquez, Miccoli, Dybala, Toni. In panchina: Sorrentino, Zaccardo, Grosso, Liverani, Migliaccio, Cavani, Amauri.

LEGGI ANCHE

Morte Zamparini, Delio Rossi: “Persona diretta. Amante del calcio”

Baldini: “Vinceremo per Zamparini. Mi ha ferito, ma l’ho perdonato”

Morte Zamparini, Migliaccio: “Cinque anni d’oro con lui, ricordo quando…”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui