Palermo

Alberto Almici è partito per Ferrara dove ad aspettarlo c’è Venturato, tecnico della Spal che aveva bisogno di un rinforzo sulla fascia destra, ove ad operare vi era il solo Dickmann. Ieri l’ormai ex terzino del Palermo aveva salutato con gli occhi lucidi tutti i suoi compagni di squadra, per un’ultima volta, allo stadio “Renzo Barbera”. Firmerà un contratto di un anno e mezzo, come svelato in esclusiva nel tardo pomeriggio da Tuttomercatoweb. Un salto di categoria, che evidentemente lo stesso 29enne non poteva lasciarsi scappare, nonostante le ambizioni di risalita del Palermo (attualmente 5° in classifica a -11 dal Bari capolista).

Nessun incasso dalla cessione di Almici

Il Palermo però non prenderà un euro dalla cessione di Almici. E’ questa, la novità rispetto a ieri pomeriggio. Ci risulta che la cessione sia infatti a titolo gratuito. Non c’è una plusvalenza, ma neanche una minusvalenza, visto che il terzino era stato prelevato a zero dopo essersi svincolato dall’Hellas Verona (firmando coi rosanero un contratto triennale). Il club di viale del Fante non avrebbe lasciato partire l’ex Pordenone, ma la volontà del giocatore è stata determinante. Se non altro, la società si è liberata di un ingaggio molto pesante e di uno slot che contestualmente ha aperto le porte a Samuele Damiani, ufficializzato ieri dal Palermo.

Settore di destra “chiuso”: spazio a Doda e Accardi

Il Palermo non interverrà sul mercato per cercare di rimpiazzare il partente Almici. Questo è ciò che filtra. Anche perchè, ciò vorrebbe dire liberare un altro slot e cedere dunque un altro calciatore. Le chiavi del settore di destra saranno dunque affidate a Doda e Accardi. Probabile che il difensore palermitano sia il titolare indiscusso tra i due. Ma occhio a Buttaro, che in situazioni di emergenza ha già fatto quel ruolo, che non è chiaramente il suo per caratteristiche. Il mercato dei rosanero potrebbe (d’obbligo usare il condizionale) essere finito qui.

LEGGI ANCHE

Catanzaro, Biasci: “Contro il Palermo ci sono i presupposti per fare bene”

D’Angelo non rinnova. Braglia: “Se non c’è con la testa non lo convoco”

Baldini svela il Palermo: Massolo in porta e Soleri unica punta

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

 

 

6 Commenti

  1. Le società possono comprare quanti giocatori vogliono l’importante che a fine mercato di riparazione rilascino una lista di 25 giocatori che disputeranno il campionato ,perciò finitela di scrivere che se non cede un giocatore non può comprarne un’altro.

  2. Questa società non ha ambizioni di risalire e mai ne ha avute, gli slot pieni sono solo una bella scusa per non fare mercato. È mi fermo qua’ che è meglio!

  3. Spero, che un giorno potremo ritornare a gioire, come tanti tanti anni fà, nel calcio vero che conta! Solo tanta DELUSIONE…..

  4. Non avevamo dubbi. Cosa avrebbero dovuto pagare per un mediocre terzino venuto a svernare a Palermo a spese di Mirri? Invece il giornalista potrebbe spiegarci perché continua con la storia degli slot? Tutti sappiamo cosa prevede il regolamento. Perché continuare ?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui