calciomercato Serie B

Palermo – Da Jeda a Gunnarsson il passo è breve. Ma che affari con Balzaretti e Cavani

In passato campioni e meteore nel cielo di gennaio.

Amarcord, ingaggi d’inverno

Grosso fra i grandi arrivi come Balzaretti e Cavani. Ma anche meteore come Gunnarsson

 

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

L’articolo di Benedetto Giardina fa un excursus su gli acquisti top e flop del mercato di gennaio nella storia del Palermo. Tanti i colpi messi a segno, manche tante le delusioni. Nel mercato invernale del 2004, annata del ritorno in Serie A, arrivarono Jeda, i gemelli Filippini, Biava e Grosso. Quella sessione fu la goccia che fece traboccare il vaso, o meglio la panchina di Baldini che non avrebbe voluto nessun acquisto a gennaio. Un’altra tradizione che si protratta per tanti anni in casa rosanero è stato l’acquisto di un terzino sinistro per quasi ogni sessione d mercato. Nel 2008 Balzaretti a seguire Savini nel 2009, Calderoni nel 2010, Dossena nel 2013 e Fiore nel 2018, quest’ultimi non proprio indimenticabili. Andò un po’ meglio con Lazaar che arrivò insieme a Maresca nel 2014.

Gennaio: a volte fenomeni a volte fenomeni…da baraccone

Il mercato di Gennaio ha quasi sempre sorriso alla società di viale del Fante, che ha sempre trovato le giuste occasioni per migliorare la squadra. Nel 2006 ad esempio gli acquisti di Di Michele e Tedesco fruttarono un’ennesima qualificazione in Coppa Uefa. Nella stessa sessione di mercato per sostituire l’infortunato Amauri, arrivarono Matusiak e un ragazzino uruguaiano, che si presentò nel migliore dei modi: Edinson Cavani. Qualcosa di buono lo hanno lasciato anche i mercati invernali del 2012 e del 2013 dove spiccano gli acquisti di Vasquez (2012) e Sorrentino (2013). Proprio il 2013 fu una delle sessioni di mercato più attive, con Pietro Lo Monaco che mise a segno 10 acquisti. Nelson, Anselmo, Faurlin, Formica, Boselli eSperduti sono solo alcuni dei nomi di quel mercato che portò il Palermo alla retrocessione. I flop negli ultimi anni aumentarono: Ortiz, Cristante, Balogh, Posavec, Arteaga, Sunjic e Silva, nel giro di quattro anni. Fino all’ultimo messo a segno quando gli inglesi riuscirono a portare il solo Gunnarsson, il cui contratto venne depositato solo qualche settimana dopo il gong per non incorrere in rischi dal punto di vista legale.

Padova, Biasci in partenza: il Palermo è in pole e stringe i tempi

Palermo, torna nel mirino Crescenzi del Como: le ultime

Palermo, sfida a due per Giovinco. Su di lui anche un club di B

Il Palermo che sfiorò la Champions: il video su YouTube quinto in tendenza

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui