Palermo

Mattia Felici, ex attaccante del Palermo ora in forza al Lecce, è un nuovo giocatore rosanero, il primo rinforzo del mercato di riparazione post Filippi. Ma è davvero ciò che prioritariamente serve al Palermo?

FELICI: DETERMINANTE A PALERMO, TANTI INFORTUNI AL LECCE

Mattia Felici è stata una delle sorprese più entusiasmanti del Palermo che ha vinto il campionato di Serie D 2019/2020. Ad appena 18 anni, il talento romano ha impressionato per la sua capacità di saltare l’uomo e per la personalità che poco si confà con un ragazzo tanto giovane. Proprio per queste ragioni, nel cuore dei tifosi rosanero è rimasta sempre un’amarezza di fondo nel denotare l’impossibilità di una prosecuzione del matrimonio tra Felici ed il club siciliano. Il ragazzo è tornato al Lecce, da cui proveniva in prestito, con l’ambizione di dire la propria in Serie B con la maglia dei pugliesi. Tuttavia, da quel momento è partito un periodo particolarmente difficile per Felici, complice un infortunio al piede e il poco spazio che Liverani gli ha concesso.

Nel momento in cui però si è ripreso dall’infortunio, l’ex Palermo ha fatto vedere grandi cose con la primavera leccese, in cui ha segnato ben 5 reti in 9 presenze. Sembrava un nuovo inizio, una seconda chance per giocarsi le proprie carte ancora una volta in prima squadra e in Serie B. Così purtroppo non è stato, perché una lussazione alla spalla ha costretto Felici ancora una volta fuori dal rettangolo verde, ottenendo solo 4 minuti in Coppa Italia e un’ora di gioco con l’under-19 del Lecce. La mossa della dirigenza palermitana, insomma, al momento potrebbe essere più spinta dal ricordo di ciò che è stato piuttosto che da quello che Felici ha fatto lasciando i rosanero.

L’occasione del ritorno al Palermo potrebbe rivelarsi un’opportunità fondamentale per Felici, che però deve riacquistare una continuità e una solidità fisica non da poco per poter essere davvero decisivo come 2 annate fa.  Le aquile, infatti, intendono conquistare il secondo posto come obiettivo minimo, e la concorrenza è altamente spietata.

CON FELICI GLI SLOT SI ESAURISCONO E TOCCA VENDERE PER COMPRARE. CESSIONI IN ARRIVO?

Il Palermo adesso conta in lista 25 giocatori, ovverosia il massimo consentito dalle regole vigenti attualmente per i club di Serie C. A questo punto , per acquistare ulteriori giocatori (ed il Palermo ne ha bisogno) la dirigenza di Viale del Fante è costretta a vendere. Conosciamo da mesi la situazione di Somma, che per scelta tecnica era finito fuori rosa, ma con un altro allenatore.

Con Baldini le cose potrebbero cambiare, ma se così non fosse, allora il primo indiziato alla cessione potrebbe esser proprio l’ex Brescia. A quel punto, vi sarebbe spazio per l’arrivo di un altro giocatore, magari proprio in difesa. Di certo il duo Sagramola-Castagnini intende puntare fortemente sul ritorno di Felici, se ha deciso di occupare l’ultimo slot a disposizione per un suo ritorno. E magari, visto che la dirigenza rosanero si è sempre dimostrata attenta ai limiti di lista, significa che una cessione è praticamente in dirittura d’arrivo.

COME DUE ANNI FA, SAGRAMOLA E CASTAGNINI SCOMMETTONO SU FELICI

In definitiva, il classe 2001 è una scommessa, come lo era all’inizio della stagione in Serie D. A Baldini, se si dovesse tornare al suo 4-2-3-1 di fabbrica, un altro esterno serve: solo Floriano e Valente svolgono questo ruolo dall’inizio della carriera. L’incognita che un giocatore tanto talentuoso quanto tartassato degli infortuni possa non fare la differenza che il Palermo cerca è viva. Lo slot occupato però è un chiaro segno di fiducia verso il fantasista romano. La speranza è quella di rivedere Felici al meglio della propria forma, ed in grado di esser decisivo in C come lo era in D.

LEGGI ANCHE

Catania, i tifosi furiosi sui social: “Non vogliamo cordate senza soldi”

Calcio, arriva nuovo stop? Assemblea urgente. Gravina: “Nessun aut aut”

Draghi, lunedì conferenza stampa per parlare della situazione covid

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

5 Commenti

  1. A mio avviso una società seria se vuole puntare a una promozione nella situazione di classifica in cui adesso il Palermo avrebbe cominciato a programmare la campagna acquisti già a dicembre. Io mi rifiuto di credere che felici fosse un vero obiettivo di mercato Il problema è che ha un valore di mercato pari a zero nessuno lo cercava il Palermo se lo è accaparrato.

  2. Come ho spiegato sul mio blog Baldini giocherà con il 4-2-3-1 e quindi servono esterni offensivi, secondo me arriverà un altro esterno d’attacco.
    Felici puo’ fare bene, sicuramente ha voglio di giocare e mettersi in mostra.

  3. Tu hai sentito parlare di giocatori utili? Il Palermo aveva uno slot libero e doveva prendere un centrocampista invece dell’ennesima mezza punta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui