palermo perugia

L’impianto del ‘Renzo Barbera’ si è presentato quest’oggi con un manto erboso davvero fuori dal comune per un campo di Serie C. Anche lo stesso Palermo, tramite propri canali social, non ha potuto fare a meno di farlo notare. E lo ha fatto con una battuta: “Com’era il proverbio? L’erba del vicino è sempre la più verde. E invece il ‘Barbera‘ smentisce anche la saggezza popolare, mostrandosi al culmine della propria bellezza. Una condizione fortemente migliorata rispetto a quella di qualche mese fa, quando le piogge a dirotto che aveva colpito il capoluogo siciliano, si sono scagliate anche contro il manto dello stadio rosanero. Peraltro, l’aspetto del ‘Barbera‘ aveva fatto sorgere qualche dubbio sulla possibilità della casa palermitana di poter ospitare l’importantissimo match di qualificazione della nazionale italiana, in vista di Qatar 2022.

Covid, Musumeci firma l’ordinanza: ben 42 comuni in zona arancione

L’ORGOGLIO DEL GIARDINIERE DEL BARBERA: “TUTTO QUESTO DOPO POCHI GIORNI”

Anche Maurizio Palumbo, storico giardiniere del ‘Renzo Barbera’, ha espresso sui social la propria sorpresa nel vedere le condizioni del campo dopo appena due settimane dalla trasemina. “15 giorni dopo la trasemina“, ha scritto sui social. E lasciare stupefatto una persona che lavora con i manti erbosi da anni non è sicuramente facile.

La terza giornata di campionato è slittata, e dunque bisognerà attendere per vedere i beniamini rosanero impegnati su questo splendido rettangolo verde. I tifosi non vedono l’ora.

LEGGI ANCHE

Avellino, mercato a piccoli passi: da Iemmello a Ciciretti, i nomi sono da big

Dal mercato di Ballarò a Caracas: la vita di Pamela Conti dietro un pallone

Caos Avellino, nuova positività nel gruppo squadra

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui