gravina

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha espresso il proprio parere favorevole nei confronti del decreto legge varato ieri dal Governo Draghi. Come riportato da Tuttomercatoweb.com, il Consiglio Federale di oggi si è concluso con le dichiarazioni di Gravina: Condivido l’impostazione del Governo italiano sul super green pass, è l’unica modalità per portare avanti la tutela e la difesa del nostro 75% di capienza negli stadi. In Germania c’è già qualche partita al 50% e in altri campionati è in corso una valutazione. Con questo impianto del decreto legge possiamo mantenere il nostro 75%. Accettiamo il consiglio Draghi che invita alla prudenza”.

GRAVINA: “SANZIONI PER CALCIATORI NO VAX? EVITIAMO DECISIONI A MACCHIA DI LEOPARDO”

Interrogato sulla possibilità di introdurre sanzioni nei confronti dei calciatori che non si vaccinano, Gravina ha risposto in maniera secca: Dobbiamo evitare decisioni a macchia di leopardo. Qualora si verificasse un numero che in grado di mettere  a rischio la messa in sicurezza del sistema calcio, a quel punto chiederemmo un provvedimento ad hoc al Governo. Ma possiamo dire che il sistema calcio ha risposto bene rispetto alla media di vaccini del paese. Abbiamo il 95-96% di vaccinati. Quelli che mancano prevalentemente sono i calciatori stranieri, perché hanno vaccini non riconosciuti”. Il presidente della FIGC dunque si pone in posizione di favore verso quanto fatto dal Governo, considerando che questo comporterà l’ingresso negli stadi solo a cittadini vaccinati o guariti dall’infezione da COVID-19. Non è ancora chiaro quali saranno gli effetti di tale misura sul tifo organizzato, che negli ultimi tempi aveva deciso di tornare negli stadi nonostante la riluttanza verso le restrizioni governative.

LEGGI ANCHE

Super green pass, Musumeci: “In linea con quanto richiesto dalle Regioni”

Picerno, il dg Greco: “Bari superiore, ma Palermo può rafforzarsi”

Catanzaro, Calabro: “Contento per la Coppa, ora svoltiamo in campionato”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui