pisa

Nuovi dettagli emergono in merito alla trattativa che ha portato Lorenzo Lucca tra le fila del Pisa. Il presidente dei nerazzurri, Giuseppe Corrado, nel corso di una intervista alla Gazzetta dello Sport, ha rivelato che al momento dell’accordo per il trasferimento, il Palermo aveva chiesto qualcosa in più: 3 milioni di euro, mentre la società toscana ne offriva 2. Una richiesta che, alla fine, è stata aggirata con l’inserimento dei bonus. Sulle tracce del giocatore, d’altra parte, c’era anche il Sassuolo, che non poteva non avere l’appeal della Serie A a suo favore. “Facciamogli capire che con lui possiamo arrivarci anche noi”, così la dirigenza è riuscita a convincere l’attaccante prodigio ad approdare alla loro corte.

Adesso, tuttavia, per il Pisa e per Lorenzo Lucca è tempo di guardare al futuro. Il classe 2000 è un osservato speciale di diversi top club: dalla Juventus al Milan. Il presidente dei nerazzurri, Giuseppe Corrado, da parte sua, ha già annunciato che non intende fare sconti. “Se facciamo 20 milioni Knaster si è già ripagato l’investimento iniziale nella società”, ha detto alla Gazzetta dello Sport. Una cifra che, attualmente, sembra però fuori contesto nel mercato delle big italiane. È per questa ragione che la società potrebbe guardare a possibili acquirenti esteri. Recentemente SouthamptonManchester UnitedLipsia hanno inviato in Toscana degli osservatori per visionare il giocatore.

Di quali colori sarà il futuro di Lorenzo Lucca, dunque, resta al momento un mistero. Quel che appare certo è che il Pisa, dopo essere riuscito nell’affare di strappare l’attaccante al Palermo per soli 2 milioni di euro più bonus, adesso è pronto ad incassare una maxi-cifra dalla sua vendita. La sessione di mercato è alle porte e la dirigenza nerazzurra non vede l’ora.

LEGGI ANCHE

Fidelis Andria, Ginestra: “Col Palermo gara affascinante, niente errori”

Bergossi: “Palermo indietro rispetto a Catanzaro, Bari e Avellino”

Vicenza, Balzaretti nuovo direttore sportivo: il comunicato

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui