Palermo

L’allenatore del Palermo, Giacomo Filippi, è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa per presentare la gara infrasettimanale dei rosanero contro la Virtus Francavilla.

LE DICHIARAZIONI DI FILIPPI

“Secondo gol Turris? È sugli errori che dobbiamo lavorare. Serve un riscatto immediato dopo una prestazione in cui ci sono state troppe amnesie. Non possiamo permettercele. Siamo una squadra esperta. Eravamo in possesso palla, subiamo una ripartenza a 85 m dalla porta. Lo abbiamo analizzato e ci fa riflettere, sia allo staff sia alla squadra. Non si possono avere queste chiusure mentali. Cerchiamo di intervenire. Non si può passare da una prestazione attenta e determinata come col Foggia (nonostante ci sia stato anche lì qualche errore) a una prestazione mediocre se non scarsa, di cui ci siamo assunti tutte le responsabilità. Ci sono state più partite nella partita. Nella prima mezz’ora c’era una squadra in campo, nella seconda mezz’ora un’altra e nel secondo tempo né una né l’altra”.

Leader della difesa? Oggi non mi sento di parlare di un elemento in particolare. Non ci sono stati errori individuali, ma collettivi. Dobbiamo lavorare sulla testa di tutti. I leader vanno trovati in tutti i reparti. A volte ci sono, altre volte no. Dobbiamo lavorare di squadra ed essere un collettivo sia nelle fortune sia nelle disgrazie”.

“Ci stiamo chiedendo anche noi chi siamo. Ho parlato con la squadra, con alcuni anche singolarmente. Loro parlano della metamorfosi casa-trasferta. La risposta che ho durante la settimana è positiva, ma poi non possiamo andare in campo e lasciare nel vuoto le idee oppure metterle in pratica per poco tempo. Troppo spesso ci affidiamo a lanci lunghi che ci permettono solo di allungarci e di creare degli spazi in cui l’avversario si infila. Dentro casa l’atteggiamento è diverso, ma dobbiamo riportarlo anche in trasferta. Una squadra che mira a risultati importanti non può avere questi alti e bassi. Dobbiamo darci delle risposte”.

LEGGI ANCHE

Bari, gli attaccanti fanno una sorpresa ai tifosi

Serie C, le designazioni arbitrali della 10a giornata

Sampdoria, D’Aversa verso l’esonero: in pole due ex Palermo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

1 commento

  1. A volte bisogna dare anche merito all’avversario, la Turris gioca bene e ha vinto, punto.
    Il Palermo non è una squadra da primi posti, Bari e Catanzaro hanno un organico superiore al Palermo. Se nelle prossime due partite con francavilla e vibonese facciamo meno di 4 punti è probabile l’esonero di Filippi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui