pasquale marino

Pasquale Marino ha un occhio di riguardo nei confronti del Parma, squadra che ha allenato nella stagione 2010/11 in Serie A. Ad oggi i crociati si trovano al dodicesimo posto della classifica, lontani anche dalla zona play-off. La vittoria manca da quattro giornate. Non è certamente un bel momento, seppure i ducali fossero ai nastri di partenza tra i favoriti in virtù della qualità elevata della rosa.

Il tecnico marsalese, ai box dalla fine dell’avventura con la SPAL, ha detto la sua ai microfoni di Parmalive sul campionato dei gialloblù: “In questo momento è presto per fare previsioni perché quando le squadre cominciano a entrare nel massimo della condizione, emergono le qualità tecniche. E’ chiaro che quando si cerca di costruire una squadra e ci sono tanti cambiamenti, occorre tempo per trovare la amalgama oltre che la condizione fisica. occorre trovare anche i giusti movimenti di un calcio propositivo che vuole proporre l’allenatore”. Poi qualche previsione: “E’ un campionato più difficile rispetto gli scorsi anni. E’ lungo. Ci sono squadre retrocesse importanti che vogliono tornare in A. Inoltre ogni anno ci sono sorprese. Il livello punta verso l’alto. La Serie B è difficile e complicata anche per il Parma, Monza e Benevento: per chi ha organici veramente importanti“.

Infine un commento su uno dei top player del Parma, ovvero il fantasista Franco Vazquez, che nell’ultima giornata ha rimediato una espulsione. La seconda in sette giornate. “È un giocatore che può fare la differenza. Ha fatto un gesto istintivo per liberarsi di un avversario. Secondo me in questo caso il giocatore non andava espulso. Vazquez è un giocatore importante che può disputare ancora la Serie A”.

LEGGI ANCHE

Gennaro Iezzo: “Bari andrà in B, una piazza così non può stare in C”

Gravina: “Sfruttiamo l’entusiasmo per avviare la riforma sul calcio”

Turris-Palermo, capienza al 75%: i posti disponibili per i tifosi ospiti

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui