Mirri Palermo

Mirri va a Londra e il Palermo vede più da vicino il suo futuro inglese

Ragioni di famiglia ma non solo nella trasferta britannica.

Questo il titolo del Corriere dello Sport, oggi in edicola.

L’articolo di Paolo Vannini sottolinea come la definizione della trattativa per la cessione della società non è imminente anzi è in una fase di sviluppo sebbene si lavori per arrivare al traguardo. Trovare nuovi investitori è una necessità come ha ribadito più volte lo stesso Mirri sottolineando come il piano triennale originario ha subito un duro contraccolpo dalla crisi pandemica. Senza contare anche l’uscita del socio Di Piazza che è un nodo alla trattativa. La sua richiesta di 11,9 milioni per il recesso dalla società, sarà valutata dal Tribunale di Catania l’8 novembre e le parti interessate alla trattativa vogliono capire come finirà.

Palermo vicino alla cessione. Mirri sta trattando a Londra

E in attesa dei nuovi investitori la società continua a lavorare su progetti già in corso come il centro sportivo, la collaborazione con ospedali cittadini come a voler dare un segnale alla nuova proprietà e cioè quella di un Palermo vivo e senza debiti. Il passaggio di consegne che dovrebbe prevedere la permanenza di Mirri con una quota di minoranza, non sembra tuttavia così imminente. Sul fronte del campo domani Filippi, nella gara contro il Foggia, dovrà rinunciare a Silipo e Valente. Il tecnico ha provato anche la difesa a 4 con Lancini e Marconi centrali e Doda e Perrotta esterni.

Sagramola: “Fiducia nello staff e nella squadra. Cessione? Conta una cosa”

LEGGI ANCHE

Fra incontri, Lazard, studi legali, si avvicina la cessione della società

Un Palermo dai troppi equivoci tattici, Filippi ci rifletta su

Palermo, stangata del Giudice Sportivo: il provvedimento per Buttaro

Asse Palermo-Pisa: se Lucca arriva a 10 gol in arrivo un bel bottino ai rosa

25%, 50 % o 75%? Ecco cosa probabilmente deciderà il Palermo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui