Turris-Palermo

Giacomo Filippi, allenatore del Palermo, in seguito al match contro la Juve Stabia terminato per 0-0, è intervenuto in conferenza stampa. L’allenatore del Palermo ha analizzato cosi’ la sfida:

LE DICHIARAZIONI DI FILIPPI

“Contento della prestazione”

“Se ci soffermiamo a ragionare sulla classifica sbagliamo. Dobbiamo pensare prestazione dopo prestazione. Il Bari sta avendo una marcia spedita. Nasce con i favori del pronostico e li sta rispettando. Spero possa rallentare e noi continuare a collezionare buone prestazioni e magari un filotto di vittorie. Io guardo in casa mia. La squadra ha fatto bene a lunghi tratti, ma in altri ci siamo abbassati. Abbiamo concesso agli avversari palloni lunghi, su cui sono molto bravi. La prestazione però non è stata cattiva, sono contento di quanto fatto. Nel primo tempo si poteva concretizzare di più, così come nel secondo. La partita è stata giocata a viso aperto. A Castellammare non è facile fare punti per nessuno”.

“Buttaro aveva preso il pallone”

“Buttaro? Dal campo si vede che vanno a contrasto sul pallone e la dinamica è ben precisa, va dall’altro lato. Per cui ha preso il pallone. Accettiamo il verdetto dell’arbitro, ma dispiace. Anche altre decisioni potevano essere indirizzate diversamente. Ci sta, gli errori li commettiamo tutti”.

“Fella ha fatto bene”

“Il giallo è scaturito su un contrasto di Perrotta su Panico. Perrotta prende la palla, il guardalinee lo segnala ma l’arbitro fischia falla. Mi sono arrabbiato per quello. Ho protestato e sono stato ammonito. Fella ha fatto bene, poi è calato fisicamente e ho deciso di inserire forze nuove per palleggiare di più. Stavamo perdendo troppe palle in uscita. Stessa cosa per Soleri. Silipo invece ha preso una botta al piede ed era dolorante, per cui era necessario cambiarlo“.

“Le occasioni le abbiamo avute”

Il primo tempo abbiamo avuto tre tiri, due di Brunori e uno di Silipo. Non è vero che non abbiamo avuto occasioni. Quasi sempre siamo stati nella metà campo avversaria. Nella ripresa ci siamo abbassati, ma è naturale. L’avversario era forte e di categoria. Il campo era difficile. Nel primo tempo abbiamo dato continuità alla prestazione contro il Campobasso, poi la Juve Stabia è venuta fuori”.

LEGGI ANCHE

Giuliana Cascone: “Scartata da Amici per una canzonetta senza senso”

Giovanili Palermo: trionfa la Primavera e gli allievi U15, sconfitti gli allievi U17

Avellino, Braglia verso l’esonero: ecco chi potrebbe sostituire il tecnico

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

2 Commenti

  1. Sono assolutamente d’accordo!!! La classifica non va guardata anzi bisogna abolirla! A che serve? La prestazione quella si che ci porterà in B poi in A e poi in champions.
    Non ho parole! Ogni tanto però una occhiata alla classifica anche per vedere il bari che fugge no???

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui