Serie C - Gravina

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ospite a Bari, intervistato in esclusiva da Antenna Sud, ha parlato dell’importante tema che riguarda la riforma dei campionati, come avverrà e quando:

I dettagli sulla mia riforma sono tecnici e complessi. Sicuramente ci sarà un momento di passaggio, il progetto definitivo comincerà dal 2024 e vedrà una fusione fra la Serie B e la Serie C Élite ed una fusione fra la Serie C e la Serie D Élite. Ci sarà un ridimensionamento dell’area professionistica, la creazione del semiprofessionismo e la salvaguardia del movimento dilettantistico che però deve assolutamente eliminare il problema del professionismo di fatto“.

Il presidente della FIGC torna poi a parlare del problema della multiproprietà:

E’ un problema del calcio italiano, essa è vietata da statuto ma ci sono state delle deroghe. Non potremo andare avanti così e vivere momenti drammatici come accaduto a Salerno. La Federazione ha adottato un principio politico che verrà tradotto in norma, le multiproprietà dovranno rientrare nei perimetri e nel rispetto delle norme statutarie”.

LEGGI ANCHE

Palermo, attacco sterile e senza idee: una statistica fa riflettere

[VIDEO] Incidente in galleria. Autostrada per Palermo bloccata

Avellino, Braglia: “Abbiamo fatto quattro pareggi, ma avremmo potuto vincerle tutte”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

1 commento

  1. Questo Gravina fa il forte con i deboli e il debole con i forti, vedi lotito che ha due squadre in serie A lazio e salernitana..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui