Palermo

Se i tifosi cominciano fin da ora, è grave. Il palermitano, passionale quanto mai per la sua squadra, si sa, è uno dei tifosi più esigenti d’Italia. Se si parte però dalla 2° giornata di campionato a puntare il dito contro qualcuno, allora qualcosa si sta sbagliando nell’atteggiamento. Impossibile criticare Marong, difensore gambiano dei rosanero, dopo appena 180 minuti di campionato.

Il terzino, cresciuto nella Parmonval, squadra palermitana che milita in Eccellenza, ha firmato con il Palermo 3 anni fa, in Serie D. Per lui mai una presenza in quarta serie. L’anno dopo, agli ordini di Boscaglia, il giovane difensore guarda dalla panchina tutte le gare. Poi la musica è cambiata con Filippi, che ha scelto di puntare su Buba Marong. E ha fatto pure bene, visto che il ragazzo è stato autore di ottime prestazioni.

Adesso un inizio di stagione complicato e una valanga di critiche. E’ vero, le prime 3 uscite ufficiali di Marong non sono state esaltanti: dalla partita con il Picerno fino a quella contro il Messina, ci sono stati parecchi errori tecnici. Non è però il caso di essere troppo rigidi con un giovane che ha bisogno certamente di giocare e pure di sbagliare. E’ troppo facile criticare dopo poche giornate, così come è stato facile l’anno scorso, con Lorenzo Lucca. Si, proprio lui, lo stesso che adesso è stato convocato in Nazionale Under 21 e che ha fatto doppietta con il Pisa in Serie B settimane fa.

Serve pazienza con tutti, ancor di più con i giovani. Gli stessi che un anno fa esaltavano le prestazioni di Marong, oggi non possono essere i primi ad urlare contro di lui. Tempo al tempo, questo ragazzo ha tante qualità, ma probabilmente non lo aiutano i mugugni della gente. Serve clemenza, pazienza, lucidità, prima di criticare un giovane che ha sbagliato 3 partite in 6 mesi. Anche i più esperti e navigati attraversano momenti critici, figuriamoci un ragazzo di 20 anni. Tifosi, siate più buoni, ogni tanto…

3 Commenti

  1. Il ragazzo per tutto quello che ha passato si merita il meglio ma bisogna essere onesti non è pronto per giocare tra i professionisti ripete continuamente gli stessi errori e tecnicamente ha lacune evidentissime ,secondo me 1 anno in prestito in serie D o anche in C in una squadra senza pressioni(tipo monterosi)gli avrebbe fatto solo bene.

  2. Ottimo articolo, bravi! Vi distinguete sia da qualche sito concorrente che l’ha preso di mira, sia da qualche amico di giocatori che non giocano. Ma i veri palermitani stanno con Marong!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui