palermo torna a casa

60 tifosi hanno ricevuto oggi la prima dose del vaccino, nel piazzale antistante lo stadio Renzo Barbera di Palermo. La somministrazione è stata effettuata da Francesco Cascio, ex presidente dell’Ars e oggi referente dell’Asp di Palermo per l’emergenza Covid-19. “Se la squadra chiama, i palermitani rispondono sempre, anche in Serie C, come dimostrano i vaccinati oggi al Barbera”. E’ quanto scritto dal referente Asp sul suo profilo facebook questa mattina.

Ad incentivare l’immunizzazione della popolazione era stata anche la stessa società rosanero che, attraverso un comunicato, aveva promesso un biglietto gratis per la partita di coppa Italia contro il Picerno, a quanti si fossero vaccinati allo stadio. Il match è in programma sabato 21 agosto alle ore 17:30.

Francesco Cascio, referente Asp, ha continuato poi ad esternare la sua gioia per le prime vaccinazioni somministrate allo stadio “Renzo Barbera”: “I tifosi del Palermo hanno raccolto l’appello: una dose di vaccino e un biglietto per vedere gratuitamente la partita di sabato. Ed io da medico e da tifoso, non posso che essere felice di contribuire all’avvio del calcio in sicurezza. Anche questo è sostenere la propria squadra e la proprio città”.

Proseguiranno anche domani le vaccinazioni allo stadio, dalle ore 9:30 alle 16:30. Cascio con un ultimo appello ha poi concluso: “Saremo ancora lì a vaccinare tutti i tifosi che vorranno. Vi aspetto. E forza Palermo, ovviamente”.

LEGGI  ANCHE

Palermo, “lotta” per piazzare gli esuberi: Broh può restare. Le ultime

Palermo, parola d’ordine esperienza, ma in difesa i giovani hanno le redini

Andrea Accardi: quando essere capitani non sempre vuol dire indossare la fascia

Serie C, le formazioni (ad oggi) di Catania, Messina e Foggia

Gli esuberi restano esuberi ma Broh è un altro discorso

Non ti vuole nessuno? Caro Pastore, non è proprio così …

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui