Palermo Santana

Palermo – Sognare è stato bellissimo, adesso però torniamo con i piedi per terra

Abbiamo sognato, ci abbiamo sperato e sì, ci abbiamo anche creduto.
Abbiamo sognato perché dopo una stagione da incubo vincere tre partite consecutive ai play off non può non considerarsi un sogno. Ed è per questo che abbiamo sperato.

Sperato che davvero fosse improvvisamente cambiato tutto e che anche la dea eupalla avesse deciso di guardare ai colori rosanero con un occhio benevolo. Ci abbiamo anche creduto perché il Palermo che ha affrontato questi play off è stata una squadra diversa che ci ha fatto illudere che magari questo miracolo sportivo potesse concretizzarsi.

Avellino squadra di categoria

Poi però siamo stati costretti a fare i conti con una “squadra di categoria”. Non sappiamo se più o meno forte del Palermo, nonostante i quindici punti di vantaggio alla fine della fase regolare, ma di certo, appunto, squadra di categoria e quindi in grado di affrontare questa partita così come andava affrontata.

Al Palermo le ali dell’entusiasmo ad Avellino si sono ahinoi afflosciate e la squadra rosanero ha finito per schiantarsi sul prato del Partenio. E la botta presa è stata così “forte” che ci ha fatto svegliare e la realtà con la quale da oggi siamo chiamati giocoforza a fare i conti è ovviamente ben diversa da quella sperata.

Palermo, è stato bello ma ora viene il difficile

Come detto solo un miracolo avrebbe potuto cambiare il finale di una stagione che non dobbiamo dimenticarci essere stata, dall’inizio alla fine della fase regolare del campionato, assolutamente fallimentare. Nove mesi frustranti psicologicamente, devastanti per la psiche dei tifosi passati tra le montagne russe di prestazioni buone e di altre a dir poco sconfortanti. Solo l’ultimo mese è stato vicino a quello che tutti speravano ad inizio campionato.

Poco troppo poco per riuscire in quella che a tutti gli effetti sarebbe stata una impresa che sarebbe rimasta negli annali. Adesso quindi siamo tutti chiamati a fare i conti con l’attuale realtà che speriamo possa tendere sempre più verso un rosa bello e radioso con un nero appena accennato.

Ma perché si possa andare verso un futuro che possa tornare a far rivivere ai tifosi del Palermo successi ed emozioni da troppo tempo dimenticati crediamo proprio, alla luce dell’esperienza di quest’anno, che in molti settori questa società e questa squadra vadano completamente rifondati.

Play-off Serie C, sorteggio 2° turno nazionale: c’è Avellino-Sudtirol

LEGGI ANCHE

Santana: “Voglio continuare, parlerò con la società. Filippi? Merita riconferma”

Filippi: “Ho un altro anno di contratto, ci incontreremo prossima settimana”

Braglia: “Filippi non dica a me come parlare, allena da due minuti e mezzo”

Palermo: Mirri a lavoro, si pensa al futuro. Le ultime

Avellino-Palermo 1-0: onore rosa, ma il sogno finisce. Filippi, ora firma!

 

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui