Frosinone-Palermo

Frosinone-Palermo. Non meditar vendetta, siediti sulla riva del fiume e aspetta … La Penna

La saggezza della filosofia orientale presa in prestito per commentare quanto sta vivendo sulla sua pelle, il noto arbitro La Penna. Noto ovviamente ai tifosi rosanero. Si esatto, proprio lui, quello che dopo le nefandezze della finale di Frosinone, non solo non ebbe punizioni ma venne addirittura promosso in serie A.

Figc, mondo arbitrale nel caos: indagine su rimborsi spese gonfiati

Il famosissimo proverbio di Confucio invita a non meditare immediata vendetta: “Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico.“
Una perla di saggezza che non è facile mettere sempre in pratica ma che è davvero preziosa e può regalare soddisfazioni.

Quelle soddisfazioni che probabilmente stanno vivendo i tifosi rosanero dopo la notizia della sospensione di La Penna per presunte alterazioni sui rimborsi spese. Sono in tre gli indagati e l’associazione arbitri, in via cautelare, li ha sospesi.

Adesso sì, gli avversari iniziano a temere il Palermo

La Figc, con la sua Procura Federale, indaga in seguito ad una segnalazione giunta e porta avanti un’indagine interna ad ampio spettro: Fabrizio Pasqua, Federico La Penna e Ivan Robilotta, sono i tre arbitri sospesi nell’ambito dell’indagine Figc per eventuali irregolarità amministrative nella rendicontazione dei rimborsi. Con loro anche quattro assistenti.

L’Aia, l’associazione arbitri, ha preso subito posizione ed ha rilasciato una nota ufficiale: “Tutti gli associati coinvolti nella vicenda sono stati sospesi dall’attività tecnica in via cautelare.”

LEGGI ANCHE

Tabellone play off scaricabile e da aggiornare dopo ogni turno. La fase nazionale…

Juve Stabia-Palermo 0-2, vittoria “nazionale”: il viaggio continua

[VIDEO] CNI e Curva Nord 12 accolgono il Palermo dopo lo sbarco da Napoli

Palermo-Avellino, ufficiale l’orario del match. Il ritorno su Rai Sport

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui