corini

Il Lecce dopo la delusione fresca e cocente dell’eliminazione in semifinale play-off contro il Venezia, decide di esonerare Eugenio Corini.

Il Lecce in campionato era a un passo dalla promozione diretta, e il crollo delle ultime giornate non è stato indifferente. Nelle ultime giornate Eugenio Corini e la sua squadra hanno accumulato solo un successo, un pareggio e ben 6 sconfitte.

Eppure, prima di approdare sulla panchina del Lecce, Eugenio Corini aveva anche avuto contatti con il Palermo.

In estate il club rosanero, quando ancora non aveva ingaggiato Boscaglia, aveva anche fatto un pensiero all’ex indimenticato capitano rosanero. Forse più di un pensiero, diciamo anche qualche contatto, semplice e svanito nel giro di poco tempo.

Corini, ci risulta, è amato e stimato dal presidente Mirri ed il suo nome, con Caserta e Boscaglia, apparteneva al novero dei papabili per la panchina rosanero.

Poi l’arrivo di Boscaglia ha cambiato le sorti di quello che poteva essere un ritorno gradito, il suggello di un nuovo matrimonio.

L’ex rosanero ha ancora due anni di contratto con i salentini, a meno che non si accordi con una nuova squadra.

Esonero che verrà comunque ufficializzato, dalla società alle ore 12.00 di oggi in conferenza stampa.

Tra i primi nomi che circolano per il dopo Corini, quello che sembra essere in pole position è quello di Marco Baroni, anche ex difensore giallorosso.

 

LEGGI ANCHE

Palermo, porta blindata nei play-off: dietro non si balla più

Gualtieri per Palermo-Avellino. Una designazione che lascia perplessi…

Somma e Palazzi tornano in gruppo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

1 commento

  1. Io per il prossimo anno lo prenderei, ma obiettivamente pensavo potesse fare una carriera molto più importante da allenatore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui