Una “nazionale” di calcio made in Sicilia. È questa l’idea della Sicilia Football Association, che sogna un tridente composto da Mario BalotelliNino La Gumina Vincenzo Grifo. “Alla base dell’idea di costituire la Nazionale di calcio siciliana c’è la consapevolezza che l’isola, benché giuridicamente legata alla Repubblica Italiana in qualità di regione autonoma, rappresenti un’entità geopolitica, storica, linguistica e culturale dotata di una sua particolare e distinta identità. In sintesi una Nazione senza Stato”, dicono gli organizzatori.

Il progetto nasce sulla scia di quello della Catalogna, ma è tutto siciliano. “La richiesta di una selezione che rappresentasse la Sicilia nelle competizioni tra le Nazioni senza Stato arriva dall’esterno. Dirigenti del Conifa (Confederation of Independent Football Associations) si sono messi in contatto con esponenti della cultura sicilianista nel 2018 e, nel 2019, si sono avviate le interlocuzioni con il presidente europeo. Il progetto è stato sposato con entusiasmo, con una base partecipata delle 3 città metropolitane siciliane, e, successivamente, è stata costituita l’associazione presieduta da Salvatore Mangano. Il direttore generale, Alberto L’Episcopo, ex dirigente di Chievo Verona e Igea Virtus, insieme con il team manager, Benedetto Bottari (con trascorsi da ds e dg in tante realtà dilettantistiche dell’isola), stanno gettando le basi per l’allestimento di uno staff tecnico di primo piano”.

“In settimana – spiega L’Episcopo – verrà formalizzata la richiesta di adesione al Conifa. Nel primo incontro, con il presidente Europeo del Conifa, ci è stata data conferma che la Sicilia soddisfa molti più dei criteri minimi di ammissione, tra cui conformazione geografica, identità linguistica, status giuridico, radici e primati storici. La richiesta dovrà essere ratificata dal Board mondiale di Conifa che si riunisce una volta l’anno. Dovremmo essere nei tempi per poter partecipare con la Nazionale maggiore agli eventi internazionali nel 2022. Inoltre, da Conifa, ci è anche arrivata la proposta, ancora informale, di prendere parte agli eventi “No limit”, cioè competizioni internazionali dedicate a selezioni nazionali di calcio “for all abilities”, Calcio Under 16, Futsal e Calcio femminile. Si tratta di bellissimi progetti di inclusione e welfare innovativo attraverso lo sport. È nostra intenzione poter partecipare, compatibilmente alle nostre capacità organizzative, a questi eventi anche prima della formale ammissione a Conifa”.

Le maglie sono state già rese note, mentre alla creazione del logo ci penseranno tutti i sostenitori siciliani. Per saperne di più visita la pagina Facebook della Sicilia Football Association.

LEGGI ANCHE

Catania, Sigi: “Cercheremo soluzione veloce per evitare fallimento”

Filippi studia la strategia per tenere al top il motore del Palermo che vola

Il Covid ferma i play-off di serie C: rinviata l’operazione Juve Stabia

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui