Prova di maturità per il Palermo. Dopo lo stoico derby di mercoledì, con la vittoria di misura contro il Catania nonostante l’inferiorità numerica per un’ora di partita, la squadra di Filippi deve adesso ripetersi. Domani, ore 15, si giocherà Palermo-Juve Stabia allo Stadio Renzo Barbera: altro bivio stagionale da non fallire per i rosa.

Palermo-Juve Stabia: le vespe “pungono” in trasferta…

La squadra campana sembra avere ingranato la marcia, soprattutto in trasferta. Le “vespe” arrivano al Barbera dopo ben tre vittorie consecutive in “terra nemica”, rispettivamente contro Francavilla, Cavese e Bisceglie.

Il Palermo deve invece rifarsi al “Renzo Barbera dopo la sconfitta contro il Catanzaro. Inoltre, la squadra rosanero prende gol in casa da ben 6 partite di fila. Il dato statistico preoccupa se combinato con la straordinaria prolificità dei campani in trasferta: la Juve Stabia è andata sempre a segno almeno una volta nelle ultime sette trasferte.

Palermo, ritorno alla difesa a 4?

Per quanto riguarda la formazione iniziale, è legittimo presupporre un ritorno alla difesa a 4 e, in generale, al 4-3-3 dopo il 3-4-2-1 di Catania. D’altronde, lo stesso mister Giacomo Filippi, intervenuto stamani in conferenza stampa, ha parlato della difesa a 3 come di una scelta “forzata“. Una maglia da titolare dovrebbe spettare ad Alberto Almici, di ritorno dalla squalifica per l’espulsione rimediata a Viterbo. Dall’altra parte, Crivello sta bene e dovrebbe giocare lui, complice l’assenza ormai prolungata di Corrado per infortunio.

Resta invece qualche dubbio per i due centrali di domani. Michele Somma dovrebbe trovare spazio sul centro-sinistra, mentre sul fronte opposto è possibile ipotizzare una staffetta tra Palazzi e Accardi. Propendiamo di più sul secondo, che non ricopre il ruolo di centrale dalla partita d’andata contro la Viterbese ma soltanto per l’infortunio del titolare Almici. Inoltre, Accardi resta un imprescindibile della squadra, non solo e non tanto per questioni tecnico-tattiche ma soprattutto per il suo grande carisma.

Palermo-Juve Stabia: torna Martin titolare?

A centrocampo, è invece decisamente presumibile la conferma del duo Luperini-De Rose. Resterebbe dunque un ultimo slot da coprire con l’interessante ballottaggio triplice tra Santana, Martin e Broh. L’italo-argentino è apparso un po’ affaticato dopo la grande prova di Catania e potrebbe rifiatare per una prima parte di gara, nel tentativo di rendersi ancora una volta decisivo a partita in corso. Una soluzione vantaggiosa potrebbe essere data dall’inserimento di Martin, che al “Massimino non ha giocato e potrebbe avere le motivazioni giuste per guidare i suoi alla vittoria.

Qualche dubbio in attacco: Valente o Floriano?

Infine, rebus attacco. Sicuramente, l’avanti rosanero di domani sarà Lorenzo Lucca, anche per via del fastidio muscolare di Saraniti al polpaccio. Per quanto riguarda invece i due possibili esterni, vi è da tenere conto del reintegro di Kanoute in rosa. Tuttavia, il senegalese è rientrato soltanto giovedì e potrebbe non essere nella giusta condizione per giocare dal primo minuto. Potrebbe trovare spazio dall’inizio Nicola Rauti, che a Catania non stava benissimo ma sembra essersi totalmente ripreso. Resterebbe Silipo, che scalpita ma che potrebbe trovare la via del campo solo dalla panchina. Sull’altra corsia, altro ballottaggio tra Valente e Floriano, con il primo favorito sull’ex Bari.

Dunque, potrebbero essere queste le possibili formazioni di Palermo-Juve Stabia:

PALERMO (4-3-3): Pelagotti; Almici, Accardi, Somma, Crivello; Luperini, De Rose, Martin; Rauti, Lucca, Valente

JUVE STABIA (3-4-1-2): Russo; Mulè, Esposito, Elizalde; Garattoni, Scaccabarozzi, Berardocco, Caldore; Fantacci; Marotta, Borrelli

LEGGI ANCHE

Derby Catania-Palermo: per gli etnei in difesa un vincitore della Champions League

Zaccardo svela il retroscena: “Stavo per diventare DS del Palermo”

Dalla Serie D alla Coppa UEFA, le mille vie del gol di Santana

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui