Una giovane insegnate palermitana di 28 anni ha cercato di compiere un gesto estremo, tentando di lanciarsi dalla finestra di casa sua in Lombardia perché a causa delle norme anti-Covid, la donna non vedeva da mesi la sua famiglia che abita a Palermo.

L’insegnante è stata salvata dai carabinieri che, dopo aver ricevuto una segnalazione, si sono subito recati sul posto.

I militari hanno scavalcato il muro di cinta alto circa 3 metri e mentre la giovane si trovava quasi sul punto di buttarsi di sotto un carabiniere, con l’aiuto dei vigili del fuoco, ha sfondato la porta dell’appartamento ed è riuscito a salvarla.

La 28enne è stata riportata all’interno della casa e successivamente è stata trasportata al Policlinico San Matteo perché fortemente in stato di choc.

LEGGI ANCHE

SFIDA MORTALE SU TIK TOK: MORTA ANTONELLA PER ASFISSIA

CADAVERE TROVATO IN UN BURRONE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui