Palermo - Boscaglia

Curiosa statistica in casa Palermo. Con la rete in extremis di Nicola Rauti sul campo di Cava de’ Tirreni, Boscaglia ha trovato la via del gol dalla panchina per la quinta volta stagionale.

Gol e assist arrivano dalla panchina

Palermo LuccaCapocannoniere di questa particolarissima classifica è Lorenzo Lucca, con tre gol da subentrato. Ci riferiamo alla doppietta contro la Viterbese e alla punizione-bomba contro il Bari, segnature tutte provvidenziali per salvare il Palermo da due brucianti sconfitte al Barbera. A quota 1, oltre ovviamente a Rauti, troviamo Gregorio Luperini e Roberto Floriano. Il centrocampista ex Trapani ha risolto con la sua spaccata la pratica Potenza, mentre l’esterno ex Foggia ha permesso ai suoi di chiudere il match di Castellamare di Stabia.

Lo stesso discorso vale anche per gli assist: da subentrati, segnaliamo i cross vincenti di Floriano per Lucca in Palermo-Viterbese, di Silipo per Luperini in Palermo-Potenza e per ultimo, ma solo in ordine cronologico, quello di Palazzi per Rauti al “Simonetta Lamberti” di Cava. Parliamo quindi di tre coppie di uomini che, pur partendo dalla panchina, hanno confezionato le giocate decisive.

Boscaglia è il “principe” dei cambi

In totale, la quota partecipazione reti dei subentrati di mister Boscaglia (5 gol e 4 assist) ammonta a quota 9. Ha fatto meglio soltanto la Ternana di Lucarelli con 7 gol e 5 assist per un totale di 12, ma stiamo parlando di una squadra che ha segnato decisamente di più (43 volte contro le 18 dei rosanero). Chiude il podio di questa speciale classifica, con piccola sorpresa, il Bisceglie di Giovanni Bucaro con 7 punti, con 5 gol e 2 assist.

Tornando al Palermo, non è facile motivare questo curiosissimo dato. D’altronde, Boscaglia ha ricevuto diverse critiche per i suoi cambi, ma la statistica descritta dimostrerebbe il contrario. Sottolineiamo anche che certi elementi rosanero sembrano dare il meglio di sé quando chiamati dalla panchina. L’esempio paradigmatico è Lucca, che ha segnato un solo gol da titolare, quello contro la Casertana, steccando spesso la partita quando schierato dal primo minuto.

D’altra parte, Boscaglia sa di potere contare sulle proprie riserve per sbloccare partite difficili. E da febbraio in poi, ricordiamo che le squadre del girone dovranno giocare diverse partite a distanza ravvicinata e avranno poco tempo per recuperare le forze. A maggior ragione allora, il fattore cambi potrà rivelarsi importante.

LEGGI ANCHE

Orlando: “Palermo diventi zona rossa, situazione gravissima”

Serie C, la Ternana allunga ancora sul Bari: +8 il distacco

Il Palermo guarda con attenzione ai risultati: il terzo posto potrebbe avvicinarsi

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui