Il Palermo di quest’anno in Serie C, è apparsa la grande delusione del campionato. Al di là del grande cammino intrapreso dalla Ternana, quello fatto fin qui dal Palermo non sta rispecchiando quello che tutti si sarebbe aspettati e attesi.

A parlarne ai microfoni di TuttoC.com, un grande ex dei rosanero, come Maurizio Ciaramitaro che vede con dispiacere quanto i rosanero siano lontani dalla vetta del girone C.

Fondamentale sarà quindi a gennaio cercare di puntellare la rosa con innesti di qualità. Così viene infatti definito il campionato del Palermo:

E’ stato un campionato anomalo per il Palermo, di alti e bassi. Sta pagando la preparazione tipica che si fa prima del campionato per via del Covid, non si è potuto provare la squadra. E’ un cantiere aperto, spero che puntellando la rosa a gennaio possa arrivare a giocarsi i playoff“.

Ma il Covid non è assolutamente una scusante per Ciaramitaro di questo avvio a rilento, perché è un fattore che ha colpito tutti. Il Palermo doveva fare di più.

Il fattore invece di assoluta positività è aver messo in vetrina giovani importanti come Lucca e Rauti, che potranno diventare importanti, grazie alle loro qualità, continua l’ex rosanero.

Se si dovesse fare un bilancio dell’anno del Palermo e cosa attendersi quindi per il finale di stagione, ecco la risposta di Ciaramitaro:

E’ un anno di transizione, con qualche innesto giusto e conoscendo bene Boscaglia alla fine può arrivare a fare i playoff e lì può accadere di tutto“.

Infatti l’ex rosanero ha conosciuto Boscaglia proprio a Trapani e sa quanto potenziale abbia l’allenatore.

LEGGI ANCHE

E’ nato all’ospedale di Catania il primo bimbo del 2021: si chiama Antonio

Terrore a Palermo, incendio a Ballarò nella notte di Capodanno, intrappolati nel balcone di casa

[VIDEO] Palermo, il divieto e i fuochi d’artificio sparati ovunque

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui