Nel piano di ampliamento dell’impianto che ha ospitato gli allenamenti rosa pure una piscina.
Siglata l’intesa per la trasformazione dell’area a Boccadifalco.
Nel «Città-Esercito» calcio, rugby, tennis, palestre e atletica.
Il plauso del Cus. Al tavolo Comune, Coni, Difesa, Demanio, Università e comitato degli sport paralimpici.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola, a cura Giovanni Mazzola, che sottolinea come l’obiettivo sia quello di creare un centro polisportivo e riqualificare il tessuto urbano della città. Per molti anni ospite degli allenamenti del Palermo, il Tenente Onorato è pronto a cambiare look.

Dario Mirri e il Palermo avevano tentato di ottenere l’ok per i campi del Tenente Onorato già lo scorso anno, in cui la squadra rosanero avrebbe potuto allenarsi, come la vecchia società, ma tutto terminò con un nulla di fatto, e l’accordo non era stato trovato. Adesso il via libera per questo nuovo ed ambizioso progetto.

Il progetto, finanziato dal Comune, prevederà: un campo da calcio regolamentare e un campo da calcio a cinque, una pista di atletica, quattro campi da tennis all’aperto, un campo sportivo polifunzionale in erba, un’area per attività equestre, una palestra coperta, un campo per tiro con l’arco, un campo da rugby, un percorso di jogging attrezzato, una
striscia addestrativa, un’area parco con area ricreativa, una struttura sportiva coperta comprensiva di un campo multiruolo, una piscina olimpionica, spogliatoi, uffici per la gestione della struttura, laboratori per la riabilitazione fisica, un organismo di protezione sociale, una palazzina con stanze per il personale, un asilo con annesso parco giochi e un’area parcheggio.

Un’intesa trovata con il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il direttore dell’Agenzia del Demanio, Antonio Agostini ,il sindaco Leoluca Orlando, il rettore dell’Università Fabrizio Micari, il presidente del CONI Giovanni Malagò e dal presidente del Cip, Luca Pancalli.

A contribuire attivamente anche il Cus Palermo, nella figura del presidente, Giovanni Randisi: “Il Cus Palermo è entusiasta per questa nuova iniziativa, che dà ulteriore slancio alla diffusione della sana pratica sportiva nella città di Palermo – si legge in una nota della societàUn impianto all’avanguardia, a disposizione di tutti i cittadini che amano fare sport in un contesto funzionale e moderno”.

Il Ministero della Difesa avrà il compito di migliorare la funzionalità delle strutture sportive per l’addestramento e il benessere del proprio personale e allo stesso modo potrà rendere le stesse strutture fruibili alla comunità. Coni e Cip saranno gli organi incaricati di trovare federazioni disposte a gestire gli impianti. L’Università avrà il compito di garantire personale tecnico per la progettazione di strutture alloggiative e ricreative. Compito del Comune istituire una borsa di studio per studenti universitari diversamente abili che potranno usufruire di questo spazio pubblico.

LEGGI ANCHEIl Palermo e il centro sportivo a Torretta: il presidente Mirri oggi in conferenza stampa

Il Palermo si aggiudica il bando per il campo di Torretta, al via l’iter per il centro sportivo

GdS – Palermo in affanno. Beffa evitata al 91’

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui