Palermo-Potenza non è stata una partita come le altre, non per la rivalità ma perché a fare da cornice, come sempre in queste ultime partite di calcio, è stato il Covid-19.

Protagonista di giornata è stato Andrea Silipo che entrando dalla panchina è risultato la carta vincente di Mister Boscaglia, con un prezioso assist che ha portato alla conquista dei 3 punti.

Il match, inizialmente in programma il 4 ottobre e valido per la seconda giornata del campionato di Serie C (girone C), è stato a suo tempo rinviato per positività al virus di alcuni tesserati della squadra ospite.
Finalmente però, dopo varie peripezie ed un nuovo rinvio, la data è stata trovata: Palermo-Potenza al ‘Renzo Barbera’ il 18 novembre.

I rosanero, si affacciavano alla sfida vantando un momento di forma positivo dopo le due precedenti vittorie con Juve Stabia e Paganese. Gli avversari, invece, da un momento negativo con 3 punti nelle precedenti 3 sfide.

Il primo tempo ha evidenziato il gioco dei padroni di casa, partiti con una mentalità offensiva, pensando ad attaccare piuttosto che alla fase difensiva.
Potenza che, invece, è arrivato al Barbera con una mentalità plasmata totalmente dal vangelo del proprio mister, Ezio Capuano. Mentalità vincente nel primo tempo, che ha permesso egregiamente di ingabbiare i ‘velocisti’ della squadra di casa.

Al minuto 54′ la scelta di mister Boscaglia: fuori Kanoute, un po’ in ombra, dentro Andrea Silipo.
É proprio il numero 10 rosanero dopo solamente 30 secondi ad impensierire il portiere avversario con un mancino a giro ricordando, nelle movenze, un altro mancino passato da Palermo.

Secondo tempo totalmente a tinte rosanero. A rendersi protagonista è stato l’estremo difensore avversario Richard Marcone, con numerosi interventi che hanno tenuto il Potenza in partita.

Sembrava proprio che il Palermo non riuscisse a sbloccare la gara, ma ecco la giocata che ha cambiato la partita. Silipo partendo dall’esterno, è stato lesto a saltare due avversari e con il mancino a scodellare una grandissima palla al centro: ad arrivare non sono Lucca e Saraniti, ma Gregorio Luperini puntualissimo a spuntarla con una zampata al secondo palo, che ha regalato la vittoria alla propria squadra.

Carta vincente quella di Roberto Boscaglia che con l’ingresso del giovane fantasista ex Roma, ha trovato quella freschezza ed eleganza tanto ricercate nelle giocate.
L’allenatore, adesso, può preparare la prossima partita di campionato contro la Turris coccolandosi il suo baby fenomeno Andrea Silipo, che adesso chiama a se, per la prima volta, la maglia da titolare.

LEGGI ANCHE

Questa classifica non ha senso

Catania, la decisione del Giudice Sportivo: quattro giornate per Raffaele

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui