Giorni fa era già stata annunciata la chiusura del gigante commerciale di via Roma: la Rinascente. A causa di un accordo mancato fra proprietario dell’immobile e l’amministratore delegato della Rinascente, l’azienda sarà costretta a chiudere i battenti: ma forse c’è uno spiraglio.

Pierluigi Cocchini, amministratore delegato dell’azienda, ha dichiarato di voler trovare una soluzione entro la fine del contratto, il 30 settembre.

Chiude un altro gigante del commercio a Palermo: la Rinascente in forte crisi

A seguito della possibile chiusura, sono scesi in piazza i dipendenti insieme ai sindacati di Filmcams, Cgil e Uiltucs. Le parole dei dipendenti a Piazza San Domenico: “Un dramma per 150 famiglie!”.

E’ stata avviata una petizione da parte dei dipendenti, mentre i sindacati hanno invitato i vari negozianti di via Roma a mostrare la propria solidarietà per la chiusura del colosso commerciale della zona.

La chiusura di tale azienda infatti comporterebbe non solo un grave problema per 150 famiglie, ma anche una grande perdita per la città. A sostegno della protesta infatti, hanno partecipato anche vertici della politica e dei sindacati come Ignazio Baudo, della Uil Palermo, e Vincenzo Figuccia, deputato della Udc.

Palermo, in arrivo il “monopattino sharing”: una città sempre più verso l’ecosostenibilità

Il commento del sindaco Leoluca Orlando: “Si è determinata un’ansiogena tensione sociale poiché le conseguenze di questo mancato accordo hanno delineato la trama di un possibile disimpegno del gruppo Rinascente della città, facilitato dalla crisi a seguito della pandemia”.

L’intera città di Palermo quindi, spera in una soluzione del caso affinché non chiuda l’importante azienda di alta moda di via Roma.

LEGGI ANCHE

Salvini contestato a Torre del Greco: cori da stadio, fischi e pomodori

Coronavirus, i bollettini dell’11 settembre: positivi ancora in aumento in Italia e Sicilia

Torna il maltempo a Palermo, nuova paura allagamenti. Gli aggiornamenti

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui