Non c’è pace tra l’acquisto di una società di calcio e il nome di Raffaello Follieri. Come scrive FoggiaToday, si conclusa quasi subito la videoconferenza tra il sindaco Landella, Maria Assunta Pintus e Davide Pelusi (presenti anche il dirigente Carlo Dicesare e il consigliere comunale con delega allo sport Danilo Maffei), per la cessione delle quote di Felleca e Pelusi all’imprenditore Raffaello Follieri, per l’acquisto definitivo del Foggia.

Infatti l’amministratore delegato Davide Pelusi ha riferito al sindaco dei problemi tecnici sullo spostamento di capitali dai conti esteri. Ciò impedisce a Follieri di versare 1.3 milioni di euro su un conto dedicato prima del 20 luglio, limite entro il quale la Pintus può esercitare il diritto di prelazione, come richiesto dal sindaco di recente. La cifra quindi verrà versata dopo il 20 luglio, come si precisa in una nota: “ll Presidente e l’Amministratore Delegato intendono confermare che la società Follieri Capital Limited, con la quale hanno sottoscritto un preliminare accordo vincolante per la cessione delle loro rispettive quote in Corporate Investments Group e nel Calcio Foggia 1920, ha fornito ai venditori tutte le garanzie richieste per il completamento dell’operazione di cessione, impegnandosi, tra l’altro, a versare in anticipo l’intero prezzo su un conto corrente vincolante presso un notaio già individuato. Il completamento dell’operazione e, quindi, il versamento del prezzo presso il conto corrente vincolato avverrà a seguito della scadenza dei termini previsti statutariamente per l’esercizio del diritto di prelazione in favore dell’altro socio di Corporate Investments Group (MAP Consulting), ovvero a seguito della risposta da parte di quest’ultimo sull’intenzione o meno di esercitarlo (risposta ad oggi ancora non pervenuta)”.

Il sindaco Landella, a La Gazzetta del Mezzogiorno, si sfoga così: “Non c’è serietà, così non va bene. Avevamo concordato che Follieri avrebbe versato 1,3 milioni di euro su un conto dedicato presso un notaio, entro il 19 luglio, per verificare la credibilità della sua proposta. Ora invece mi è stato detto da Pelusi che Follieri non riuscirà a rispettare questo termine, per motivi tecnici, tempi di trasferimento dei capitali dall’estero. Le solite sciocchezze”.

LEGGI ANCHE

Foggia: raggiunto l’accordo per la cessione del 60% al gruppo Follieri

Foggia: Follieri non molla la presa, presentata una nuova offerta

Sforzini: “Pergolizzi è un buon allenatore e come tutti noi ha fatto il suo”

SEGUICI SU FACEBOOK |  INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui