Com’era scontato lo stop dei campionati dilettantistici, lo sarà anche la promozione dei rosanero.
Più che l’ufficializzazione in serie C e dunque l’avvenuta promozione, quello che preme di più però, è sapere DOVE giocherà il Palermo.
In quale campionato? La Lega Pro com’è attualmente? La serie C semi-professionistica? Un girone speciale di serie C tra B e C2? in B2? in C1?
Le preoccupazioni del vice presidente Tony Di Piazza riaprono un capitolo che avevamo aperto alla vigilia di Pasqua. Era l’11 aprile e tutti pensavano solo al coronavirus. Ricordate l’articolo Palermo in B2. Ipotesi fantasiosa o concreta possibilità… o anche quello di qualche giorno dopo Serie B con due gironi: si apre uno spiraglio per il Palermo?

Ebbene già allora ci ponevamo un problema che oggi sembra essere diventato il problema.
La riforma dei campionati, partendo dalla B per finire alla serie D. E anche oltre…
Che il calcio deve darsi una regolata è fin troppo ovvio,. La pandemia si è portata via tante cose, ha creato tante vittime, tanti morti fra la gente e tanti ne farà anche fra le società di calcio e non. Perché noi parliamo soprattutto di calcio ma ci sono realtà di altre discipline sportive che spariranno o soffriranno parecchio.
Ma torniamo al calcio.
Una cosa deve essere certa: al Palermo non possono negare la terza fascia del campionato di calcio. Il terzo livello insomma.
Dopo le squadre di serie A, di serie B, DEVE esserci il Palermo.
La chiamino serie C, C1 , C d’eccellenza o ancor meglio B2, deve esserci il Palermo.
Anche nell’ipotesi ultimamente ventilata di una B a 40 squadre suddivise in due gironi con la serie C in altri due gironi semi professionistici, è inammissibile che i rosanero vengano dirottati in C.
Perché è un mondo che non gli appartiene, una categoria non giusta. Perchè, citando Di Piazza, ha sganciato un milione di euro per raggiungere il gradino superiore, cioè il terzo del calcio italiano.
Il Palermo ha guadagnato la terza fascia ed è li che andrà collocato.
Se vogliono una B allargata , a due gironi, pazienza, sarà li che devono collocare i rosanero. Non facciamo scherzi.
Del resto ai tempi della Fiorentina, quando modificarono i campionati…

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui