palermo desplanches agente

Sebastiano Desplanches, portiere del Palermo, ha rilasciato un’intervista a iconmagazine.it. Il calciatore in forza ai rosa ha parlato dell’esperienza vissuta con la Nazionale italiana Under 20 e il Mondiale argentino. Ha ricordato la cocente sconfitta in Finale contro l’Uruguay ma anche del suo approdo tra le file del club di Viale del Fante. Ecco di seguito le sue parole.

Palermo: le dichiarazioni di Desplanches

La delusione Mondiale e l’arrivo a Pinzolo con il Palermo: “A caldo non ero molto felice, visto che avevamo perso la finale contro l’Uruguay, ma poi ho capito che è stato un grande riconoscimento”

Il migliore per Desplanches: “Nonostante tutto ho un bel ricordo di quella partita e di quella serata, a cominciare da Roberto Baggio che era entrato nello spogliatoio a darci la carica prima di cominciare. Il più grande di tutti è stato Buffon, ma il mio punto di riferimento è Mike Maignan, con cui mi sono allenato spesso ai tempi del Milan. Sono un portiere molto coraggioso, mi faccio valere soprattutto nelle uscite e ho ottime capacità di lettura dell’azione”.

Il sogno del portiere rosa:Ho letto le parole di Guardiola: sarebbe stupendo avere l’occasione di allenarmi qualche giorno a Manchester, come ha fatto il Palermo anche l’anno scorso. Non guardo troppo al futuro, men che meno al Mondiale 2026: penso a esordire in Serie B, a consolidarmi e ad ambientarmi in una città di cui tutti mi hanno parlato benissimo. Spero un giorno di vivere in prima persona l’atmosfera della Champions League“.

LEGGI  ANCHE

Serie C, altra sconfitta per il Catania: vince la Juve Stabia 1-0

Serie B, Brunori in top 10: classifica giocatori per valore di mercato

FOTO – Modena Palermo: le scuse di un tifoso sui social

Parma, tegola Partipilo: i tempi di recupero

CorSport – Palermo, la carica dei 50.000

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui