Palermo convocati

È andato in scena alle 14 al Curi, il match tra Perugia e Palermo. Gli uomini di Fabrizio Castori e quelli di mister Eugenio Corini si sono affrontati nella gara valida per la 20esima giornata di Serie B. La sfida ha visto pareggiare le due compagini con il risultato di 3-3.

Ecco di seguito l’analisi della partita.

L’analisi di Perugia- Palermo

Il primo tempo

Pronti via: primo minuto di gioco e subito gol del Perugia. Rimessa laterale sulla quale Nedelcearu si fa trovare impreparato. Di Serio scappa al rumeno, che a sua volta incespica su un lato del terreno che porterà altri problemi. Il giocatore umbro si presenta solo davanti Pigliacelli che incomprensibilmente non esce per chiudere lo specchio; rimpallo e poi tap-in vincente. 1 a 0 e partenza shock per le aquile. Ma non basta. Passano appena cinque minuti ed il Perugia raddoppia: 2-0 biancorossi a seguito di un rigore alquanto dubbio. Il fallo? Altro scivolone nella stessa zona di prima, questa volta di Gomes, che in diretta sembrava avesse atterrato il giocatore. Al replay sembra evidente il tuffo olimpionico. Venti minuti di nulla per il Palermo sino al 2-1 siglato Marconi. Per 10 minuti o poco meno i rosa provano a farsi vedere, ma gli uomini di Castori vincono e convincono, e tornano a schiacciare i siciliani.

Al 36esimo splendido scambio sulla stessa sopracitata fascia; questa volta lo scivolone lo fanno gli uomini in marcatura. Gran tiro a giro di Olivieri e 3-1.

Primo tempo da dimenticare per il Palermo.

Il secondo tempo

Nel secondo tempo il Palermo fa subito la cosa giusta: sblocca immediatamente il risultato. Girata di Valente sporcata da un ex di origine messinese, Santoro, e 3-2. Durante il resto della partita i ritmi si abbassano, le occasioni scarseggiano e la fisicità entra in gioco. Almeno fino al 90esimo minuto. A mettere freno all’ansia dei supporters rosanero provocata dall’inesorabile scorrere del tempo ci ha pensato il solito bomber: Matteo Brunori. Zampata vincente in girata e 3-3. Rimonta completata con un tocco all’angolino.

Prova di carattere per il Palermo, macchiata da un primo tempo in cui le parole fatica e poco gioco hanno dominato, vedendo prevalere il Perugia. Nella ripresa però, la storia è cambiata così come il doppio svantaggio dei rosanero. Carattere e forza d’animo sono valsi un punto d’oro.

LEGGI ANCHE

Rigore inesistente contro il Palermo: ecco perché non interviene il var

Perugia-Palermo, le formazioni ufficiali: sorpresa a centrocampo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

1 commento

  1. Difesa disastrosa, per fortuna che Valente e Brunori si sono inventati due gol e abbiamo evitato la sconfitta. Bisogna migliorare il gioco, e i rinforzi prima arrivano meglio è.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui