Vanoli

Il mister del Venezia Paolo Vanoli è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match tra i lagunari ed il Palermo. La sfida del Barbera in programma domenica 27 novembre alle ore 18 e valida per la 14a giornata di B, potrebbe rappresentare un punto di svolta per i veneti, reduci da un periodo buio.

Ecco di seguito le parole del tecnico.

Le parole di Vanoli

Sulla sosta e sulla condizione fisica

“Alla squadra mancava qualcosa al livello fisico ma abbiamo lavorato tanto e bene. Non solo sulla condizione fisica, abbiamo lavorato anche sull’aspetto tecnico-tattico. Siamo in una brutta situazione di classifica ma dipende da noi se uscirne o meno: dobbiamo decidere noi il nostro futuro. Tutti i ragazzi stanno bene a parte Cuisance che deve essere valutato. Anche Connolly si è allenato a parte”.

Sull’aspetto tattico della squadra

“In un campionato come la Serie B, gli spazi sono importantissimi e la squadra li deve attaccare. Ci sono ancora 24 partite da giocare, 72 punti in palio e vogliamo raggiungere la quota salvezza che è intorno ai 42 punti. Palermo deve essere una tappa della nostra salvezza in campionato che equivarrebbe ad una vittoria del titolo. Non dobbiamo fare come contro la Reggina ma capire tempi e modi”.

Sul Palermo e sulle alternative in difesa

“Loro possono anche cambiare sistema di gioco. Hanno tanti giocatori importanti, specie in attacco ed è per questo che dovremmo stare attenti alle loro ripartenze. Il Palermo in casa è difficilissima da affrontare. Per quanto riguarda noi servirà essere forti mentalmente. Haps manca per squalifica ma ho ottime alternative come Candela, che è un ottimo giovane. Anche Zabala è da elogiare, da sempre il 110% e col sorriso”.

Sui tanti stranieri in rosa e su chi vuole abbandonare il progetto

“Devo capire su chi posso contare e su chi no. Voglio vedere un altro step dai giocatori, sono loro che devono dimostrare cosa vogliono dal Venezia. Ad oggi tranne il Perugia, sono tutte più forte di noi. Non basta solamente la qualità per la salvezza, specie se giochi in un campo infuocato come quello di Palermo. Ai giocatori dico sempre la verità, dobbiamo iniziare a lottare. Servono altre qualità e le cercheremo con il duro lavoro”.

LEGGI  ANCHE

Mondiale 2022, 2a giornata: al via Polonia-Arabia Saudita

Palermo Primavera, rosa in vetta alla classifica: battuta la Fermana

Corini: “Zamparini ha dato tutto per il Palermo. Dalla A all’Europa”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui