Lega B

La Lega di B, tramite un comunicato ufficiale sul proprio sito ufficiale, ha reso noto che, in vista della 14 giornata del campionato, la cadetteria scenderà in campo per dire basta alla violenza sulle donne. Il 25 novembre sarà la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e per questo motivo, assieme allo sponsor tecnico Kappa, la Lega ha deciso di sostituire il classico pallone blu con uno di colore rosso. Tutto ciò per sensibilizzare l’opinione pubblica contro un fenomeno in netta crescita negli ultimi anni. Di seguito il comunicato della Lega di B e le parole del Presidente Balata in merito alla questione.

Il comunicato della Lega B

“Tutti insieme per dire “#BASTA!”. La Lega Serie B, in concomitanza con il 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, si schiera per contrastare quella che rappresenta sempre più un’inaccettabile piaga sociale.

Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con lo sponsor tecnico Kappa, la Lega Serie B, in occasione della 14a giornata di campionato, intende sensibilizzare l’opinione pubblica contro un fenomeno sempre più preoccupante. Lo farà attraverso lo strumento cardine del gioco del calcio, il pallone, che abbandonerà il tradizionale colore blu per lasciare spazio al rosso, che caratterizza e rappresenta la lotta contro la violenza sulle donne.

Per dare ancora più forza al messaggio, quest’anno scenderà in campo a fianco della Lega Serie B IFAD, agenzia dell’Onu che si occupa di lotta contro le ingiustizie sociali e la povertà nel mondo, e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, ogni giorno impegnato nella lotta contro tutte le violenze. In particolare, nel pre gara di Frosinone-Cagliari, il presidente della Lega Serie B Mauro Balata consegnerà il pallone rosso al numero uno mondiale di IFAD Alvaro Lario per sottolineare l’attenzione verso chi ogni giorno subisce vessazioni. Allo Stirpe sarà presente anche il direttore Servizio Analisi Criminale, Dirigente Superiore della Polizia di Stato Stefano Delfini”.

Le dichiarazioni di Balata

 

“”La violenza sulle donne è un crimine intollerabile, che si combatte e si sconfigge attraverso un cambiamento culturale che ponga al centro rispetto, la ripresa dei valori e del crescere insieme, ciò che caratterizza nello sport il successo di squadra – dice Balata. Di tali valori, la Lega Serie B, il Campionato degli Italianivuole essere il portavoce nelle famiglie, nelle scuole, nella comunità tutta, testimoniando simbolicamente con il pallone rosso il no alla violenza”.

Insieme al pallone rosso la Lega Serie B ha previsto un’ampia campagna di sensibilizzazione che comprende video e attività sui social, messaggi speaker negli stadi, led a bordocampo, produzioni televisive e adv sui quotidiani partner della Lega B. L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica, veicolando un messaggio forte ed incisivo che possa non soltanto scuotere le coscienze, ma anche portare alla luce i numerosi casi di violenze non denunciate e che purtroppo passano sotto silenzio”.

LEGGI ANCHE

Palermo, le condizioni di Buttaro e Saric: il report clinico

Brignoli: “Sono stato in un Palermo fortissimo. Gol al Milan? Ecco cosa penso”

Fini: “Brescia può andare in Serie A. Cagliari? Ecco cosa manca”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui