Palermo Corini

Sabato 12 novembre, alle ore 14:00, il Palermo affronterà il Cosenza allo stadio San Vito per il match valevole per la tredicesima giornata di Serie B. I calabresi, in piena crisi alla luce del filotto negativo di risultati collezionati nelle ultime 5 partite, cercheranno di conquistare tre punti fondamentali per allontanarsi dalla zona retrocessione.

Gli uomini di mister Corini, dall’altra parte, vorranno centrare il terzo successo consecutivo per cercare di accorciare sempre più le distanze dai vertici della classifica e piazzarsi, perlomeno, tra le prime 10 squadre.

Cosenza-Palermo: i precedenti

Per la compagine rosanero si tratta dell’undicesimo confronto in casa dei cosentini e le statistiche danno nettamente favoriti proprio i padroni di casa. Sono infatti 7 le vittorie per i rossoblu, a fronte di 2 pareggi e un solo successo per gli ospiti: tutte curiosamente in Serie B.

L’ultima vittoria per le Aquile risale proprio alla stagione 2002/2003: era il 5 novembre 2002 (prima giornata di campionato) e i rosanero, allenati da Daniele Arrigoni trionfarono per 1-2 contro i calabresi di mister Sala. A segno Morrone e Maniero su calcio di rigore, sotto gli occhi di circa quattro mila spettatori. Si trattava della prima stagione dell’era Zamparini che, nonostante un inizio turbolento, permise ai rosanero di recuperare e piazzarsi in zona promozione. Tuttavia ottennero un amaro sesto posto dopo una sconfitta arrivata all’ultima giornata nello scontro diretto contro il Lecce, che gli costò la permanenza in cadetteria.

Nella stagione precedente i cosentini trovarono il settimo successo imponendosi per 3-2, il 26 maggio 2002. Allora il divario tra le due squadre era più o meno analogo a quello attuale: i rosanero piazzati all’undicesimo posto reduci da 3 pareggi e 2 sconfitte. I rossoblu al sedicesimo posto in una zona di fuoco insieme ad altre partecipanti, con 2 vittorie, 2 sconfitte e un pareggio. Solo un punto separava i due avversari e la gara si rivelava fondamentale da ambo le parti.

Evitare il tris

Nel corso delle precedenti annate in diverse occasioni i padroni di casa calarono il tris. Le uniche volte in cui il match tra le due si risolse prima a reti inviolate, poi con una rete per parte furono durante le stagioni 1994/1995 e 1995/1996. Adesso i rosanero, trovata un’identità e una quadra, potranno sfruttare una grande occasione per firmare il secondo successo e spezzare la “maledizione del tris rossoblu”. Chissà…

LEGGI ANCHE

Serie B, Giudice sportivo: ammende e squalifiche della 12a giornata

Palermo, lavoro differenziato per alcuni giocatori: il report clinico

Cagliari, niente nazionale per un giocatore: il motivo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui