perugia santopadre

L’articolo del “Il Messaggero Umbria” scritto da Antonello Ferroni tratta del presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre, che è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Fuori Campo” di Umbria Tv. Il presidente ha toccato vari temi tra cui la delicata situazione di classifica degli uomini allenati da Silvio Baldini.

Le dichiarazioni di Santopadre

Nel corso della trasmissione “Fuori Campo” il presidente del Perugia Santopadre ha toccato tantissimi temi. In primis ha parlato del momento negativo dei suoi e della partenza sottotono rispetto all’anno scorso: “Sono deluso da questa partenza ad handicap ma con tanta voglia di combattere. Siamo all’inizio, c’è ancora tempo e tanto margine per migliorare. Per me è importante farmi sentire per mettere al corrente della situazione chi ama il club, ha fiducia e mi stima”. Il presidente perugino si è quindi mostrato fiducioso sul futuro del suo club.

Sulle critiche e sugli insulti

“Quando hai un progetto da ultimare non puoi soffermarti su critiche e insulti, ma sugli errori per non commetterli. Nei momenti difficili si dovrebbe pensare anche a momenti importanti come quando abbiamo sfiorato la Serie A” ha affermato Santopadre.

Sul progetto avviato nel 2011 e sui problemi del calcio relativi ai costi

Il presidente ha in seguito affermato di non guadagnare soldi col calcio. L’unico obiettivo è migliorare ogni anno il progetto nato nel 2011, quando Santopadre stesso si è insediato. Si è inoltre mostrato soddisfatto del settore giovanile creato e del museo del club. Da Alvini a Bucchi passando per Nesta, non sono mancati i pareri su queste figure importanti, andate via negli anni per seguire sogni più grandi: “Alvini aveva firmato un triennale ma gli è capitata l’occasione della vita, con Bucchi e Nesta è capitato lo stesso”. Non sono mancate inoltre dichiarazioni sui problemi economici di moltissime squadre: “Sempre usato le plusvalenze per ripianare i bilanci che nel calcio sono al 99,9% in passivo”.

Il City Group e la “sfida” persa col Palermo

“Il Perugia non è in svendita”Questa la dichiarazione più importante di Santopadre, che ha parlato di come nel passato recente si era aperta l’opportunità di vendere il club al City Group. “Interesse del City Group? C’era stato, purtroppo di fronte al bacino d’utenza di Palermo abbiamo perso la partita. In futuro voglio ultimare il mio progetto e ascoltare qualsiasi altro progetto ambizioso”. 

LEGGI ANCHE

Serie B, Bari in testa con gli stessi della C. Aveva ragione Baldini?

Palermo, domani Corini in conferenza stampa

Ilicic, adesso è ufficiale: arriva la firma con il Maribor

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui