Palermo

Palermo, il ritorno del tridente. Altra chance per Di Mariano.

Il tecnico pronto a riproporre lo schema in avanti, prova d’appello per il palermitano.

Recupero lampo per Elia, Mateju affaticato e da valutare. A Terni il suo ultimo gol sei mesi fa con la maglia del Lecce. Dovrà guardarsi dalla concorrenza di Valente, Soleri e Vido.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

L’articolo di Benedetto Giardina pone il focus su uno dei nuovi acquisti del Palermo che in questo inizio di campionato non ha inciso per come ci si aspettava: Di Mariano. Nel match contro la Ternana, Corini potrebbe ritornare al 4-3-3 e il fantasista palermitano è chiamato a dare qualcosa di più, dopo le ultime uscite in cui non ha brillato. Tuttavia, per Corini il numero 10 rosanero è diventato insostituibile. Infatti dopo la panchina contro l’Ascoli, quando era da poco arrivato, è stato schierato sempre titolare. 81 minuti a Reggio Calabria, 84 minuti contro il Genoa, poi è rimasto in campo per l’intera partita sia a Frosinone che sabato scorso contro il Sudtirol. Nell’ultima partita contro i tirolesi Di Mariano ha anche sfiorato il suo primo gol con la maglia del Palermo, che avrebbe anche evitato la sconfitta interna.

Di Mariano e la sua duttilità tattica

Il fantasista rosanero è molto prezioso per Corini, che in questo inizio di campionato lo ha schierato un po’ ovunque. Nel 4-3-3 a sinistra, nel suo ruolo naturale, ma anche da esterno a tutto campo nel 3-4-3 utilizzato negli sprazzi finali dell’ultimo match. Lo spirito di adattamento non manca, e a partire dal match contro la Ternana servirà un altro Di Mariano, ma gari più freddo sotto porta. In tal senso al giocatore palermitano, manca ritrovare la via del gol che non arriva da sei mesi. L’ultima marcatura risale al 5 aprile scorso, quando indossava ancora la maglia del Lecce e siglò iol terzo gol nel match proprio contro la Ternana.

Se ho voluto la bicicletta devo pedalare, però…

Nuovo club entra nella galassia 777 Partners: sfiderà il City Group

Riflettendo sui nuovi e sulla vecchia guardia

LEGGI ANCHE

 La Bobo TV ti dà del tu… Solo se sei un loro amico

Perugia, Santopadre: “City Group vicino al Perugia, poi scelse Palermo”

 I motivi del black out…anche se il web ha già deciso

Vanoli: “Vicino ad allenare il Palermo. Marwood? Sono rimasto colpito”

Ilicic, adesso è ufficiale: arriva la firma con il Maribor

Sagramola-Di Piazza, la “guerra” non si ferma

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui