catania

La SSD Catania ha comunicato che sono 9651 finora gli abbonamenti sottoscritti per assistere alle gare della squadra rossazzurra nel campionato di Serie D 2022/2023. Gli etnei sono stati inseriti nel girone I, lo stesso vinto dal Palermo nella stagione 2019/2020, ed il torneo è già iniziato con lo svolgimento della prima giornata. Il Catania è partito vincendo per 2 a 0 sul campo del Ragusa, ed è atteso dall’esordio casalingo contro il San Luca, per il quale si prevede il pubblico delle grandi occasioni.

Obiettivo fissare il record

L’obiettivo numero uno per il club ed i tifosi etnei è quello di superare il record italiano di abbonamenti per la Serie D, stabilito dal Palermo nel 2019 con 10446 sottoscrizioni. Al momento, il club rossazzurro non ha comunicato una data di chiusura per l’acquisto delle tessere stagionali. E’ certo, comunque, che si andrà avanti almeno per un’alttra settimana.

Un campionato da vincere ad ogni costo

Un club con la storia ed il blasone del Catania non può che puntare alla vittoria del campionato per tornare al più presto possibile nel calcio che conta. Per questo la dirigenza rossazzurra ha allestito un organico di primissimo ordine. C’è l’eterno Ciccio Lodi, che dopo essere stato protagonista con gli etnei in Serie A vuole chiudere la carriera regalandosi l’ultima soddisfazione. Poi c’è un nucleo di reduci dall’ultima stagione in Serie C, come Russotto, Di Grazia e Sarao. Come dimenticare Michele Somma, voglioso di riscatto dopo due stagioni difficili a Palermo, oppure Litteri, catanese doc che l’anno scorso con la Triestina si è tolto la soddisfazione di segnare al Barbera, nei playoff. Adesso la parola passa al campo.

LEGGI  ANCHE

Ciaramitaro: “Palermo diverso tra casa e trasferta. Sulla Reggina…”

Valente torna disponibile. E ora che si fa?

Un Floriano così è difficile tenerlo in panchina

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui