Lamberto Zauli, dopo aver risolto in maniera consensuale il contratto, non è più l’allenatore del Sudtirol ed il ds Bravo è tornato a parlare della questione. Dopo l’esperienza in Serie C sulla panchina della Juventus U23, il 13 giugno scorso viene chiamato dalla società biancorossa per iniziare insieme il campionato di Serie B. L’ex trequartista del Palermo però, dopo soli due mesi dall’ingaggio e dopo l’amara sconfitta in Coppa Italia Frecciarossa contro la Feralpisalò, avrebbe avuto delle divergenze con la dirigenza del Sudtirol. Oggi, perciò, torna a parlare il direttore sportivo della squadra, Paolo Bravo, rilasciando un’intervista a Il Corriere dell’Alto Adige.

LE DICHIARAZIONI DEL DS BRAVO SULL’ADDIO DI ZAULI

Ecco di seguito le parole rilasciare dal direttore sportivo del Sudtirol: “Sono convinto che ci
sia un percorso che un club come il Südtirol debba fare e questo è il punto di partenza. Se non ci si trova d’accordo si ha un confronto e si scelgono strade diverse, come è accaduto. A Brescia in panchina ci sarà Leandro Greco poi successivamente daremo le nostre valutazioni, con calma e razionalità”. Ad oggi, i nomi per la sostituzione di Zauli come allenatore del Südtirol sono quelli di Pierpaolo Bisoli, il quale si è appena separato dal Cosenza, Francesco Modesto e Serse Cosmi.

Walter Zenga: “In B tante favorite. Palermo è una grande piazza”

 

Serie B, il Bari prova il super colpo in attacco. Le ultime

LEGGI  ANCHE

GdS – Presello: «Sarà un campionato grandi firme»

CorSport – Effetto Corini. Palermo umile ma ambizioso

CorSport – Barba e Stulac, idee di qualità per Corini

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui