Italia-Macedonia

Italia-Macedonia: notte buia per gli Azzurri. Le nostre pagelle

Notte fonda in casa Italia: Trajkovski regala una delle pagine più amare per il calcio italiano trovando un bel gol nei minuti di recupero. Addio Mondiale per gli azzurri che dopo soli 8 mesi dalla vittoria dell’europeo conoscono la disfatta di una eliminazione clamorosa. Quale sarà il futuro del ct Mancini?

Palermo questa volta non porta bene e nonostante l’entusiasmo di quasi 35mila spettatori, l’Italia gioca una gara generosa ma inconcludente; sterile sotto porta contro una Macedoni del Nord sorniona e che ha palesemente l’obiettivo di arrivare ai rigori. Ma a pochi minuti dai supplementari l’ex rosanero si inventa il gol che consente alla Macedonia di giocare la finalissima contro il Portogallo, vincitore per 3-1 sulla Turchia.

Italia-Macedonia, le pagelle

Donnarumma: 6. Mai coinvolto nelle azioni offensive della Macedonia. Il tiro di Trajkovski è oggettivamente imparabile.
Florenzi: 5,5. Recupera bene nel primo tempo un errore di Mancini, ma in fase offensiva non dà l’adeguato supporto a Berardi. Rivedibile.
Mancini: 5. Un errore che poteva costare un Mondiale. Competizione che poi l’Italia ha perso comunque…
Bastoni: 6. Prestazione attenta contro avversari modesti.
Emerson: 5,5. L’ex rosanero spinge con frequenza ma non riesce ad incidere pienamente, fornendo raramente cross interessanti dalla corsia mancina.

Serie C, scontro tra tifosi di Messina e Palermo: autostrada bloccata

Barella: 6. Uno dei più pimpanti dell’Italia, ma il giocatore nerazzurro non riesce comunque ad incidere né in fase di rifinitura né sotto porta.
Jorginho: 5. Oscurato dalla marcatura a uomo di Bardhi, il giocatore del Chelsea non riesce a dettare i tempi della manovra azzurra con precisione.
Verratti: 6,5. Il Faro dell’Italia in una notte buia per il calcio azzurro. Il prossimo Mondiale potrebbe giocarlo a 34 anni. Per uno con la sua classe e talento, è quasi uno scandalo…

 L’Avellino perde in casa il recupero e il Palermo può…

Berardi: 4,5. Corre tanto, spreca di più. Prestazione a tratti frenetica da parte del giocatore neroverde che nel primo tempo si divora un gol praticamente già fatto.
Immobile: 5. Vedi Berardi: anche lui corre tanto, si impegna ma non riesce ad incidere. Se Immobile è la risposta italiana alla necessità di centravanti in Nazionale, allora forse è sbagliata la domanda…
Insigne: 4,5. Prestazione anonima, il calciatore partenopeo conferma il periodo di forma negativo e l’azzurro non l’ha aiutato a svoltare

Baldini: “Volevo prendere il taxi e tornare a casa, qualcuno non merita la maglia”

LEGGI ANCHE

Palermo-Taranto, cambia l’orario: ecco la decisione della Lega Pro

Palermo, la scossa non è arrivata: Baldini sulla falsariga di Filippi

Sembra chiaro che Baldini può contare soprattutto su certi giocatori

Catania, nota dei calciatori: “Fideiussioni presenti ma stipendi non pagati…Perchè?”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

2 Commenti

  1. Assolutamente dissento! Il tiro era parabile anche perchè calciato da lunga distanza. Donnarumma non gioca da tempo con il PSG e quindi non ha il ritmo della partita. il tiro era difficile ma parabile per un portiere campione di europa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui