Felici

Mattia Felici raggiungerà il capoluogo siciliano nelle prossime ore. Il Palermo è pronto a riabbracciare il talento classe 2001 che era stato protagonista in Serie D nella stagione 2019-2020, condita da 25 presenze e 4 gol. Complici i tanti infortuni e i soli 14 minuti in coppa Italia giocati in stagione, il ragazzo sarà mandato in prestito, proprio in rosanero.

Felici al Palermo: i dettagli dell’affare

Mattia Felici si trasferirà al Palermo con la formula del prestito secco per 18 mesi (1 anno e mezzo) con un contratto che durerà dunque fino al 2023. A conferma di quanto i salentini credano nel ragazzo, allo scadere del “mandato”, l’esterno sinistro farà ritorno in Puglia, si spera da quelle parti, con una maturazione diversa. Nessun riscatto dunque (legato a bonus o presenze). Tra 1 anno e mezzo circa Felici ritornerà alla base.

L’arma in più per Baldini

Intanto, Felici è pronto a far conoscere le sue qualità a mister Baldini, che potrà contare su un’arma in più nel suo scacchiere. Un esterno era necessario in un probabile 4-2-3-1 che il tecnico ex Carrarese andrà a disegnare. Il giocatore di proprietà del Lecce può fare l’esterno sinistro ma può giocare anche a destra, motivo per cui sarà un vero e proprio asso nella manica a disposizione del tecnico.

LEGGI ANCHE

Ag. Frascatore a TP.it: “Al ragazzo piacerebbe molto andare al Palermo”

Vicenza, l’ex Palermo Balzaretti regalerà un colpo da Serie A: i dettagli

La Lega Pro piange Mario Macalli, presidente storico. La nota di Ghirelli

Ravanusa, svelato nuovo video della tragedia: auto travolta dall’esplosione

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

7 Commenti

  1. Bisogna vedere la condizione fisica, non gioca da tanto tempo.
    Ne servirebbe un altro esterno d’attacco, faccio il nome di Diego Peralta della Ternana, sta giocando poco in serie B, l’anno scorso Peralta era titolare nella Ternana che ha stravinto il campionato, gioca esterno destro ma anche a sinistra, l’anno scorso la Ternana giocava con il 4-2-3-1.

  2. Il mercato dipenderà dal modulo che sceglierà Baldini, 4-2-3-1 o 4-3-3, servono esterni d’attacco, almeno un centrocampista e un difensore forte che vada a sostituire quel scarsone di lancini. Nel mio blog lo spiego chiaramente cosa serve dal mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui