bari

Ciro Polito, direttore sportivo del Bari, è intervenuto ai microfoni di La Casa di C per parlare delle prestazioni della sua squadra, che è al momento prima in classifica. Il direttore, infatti, si è detto soddisfatto dei traguardi fin ora raggiunti dai galletti.

Le dichiarazioni di Polito

Ciro Polito ha sottolineato che il Bari punta a vincere il campionato e volare in Serie B: “A me interessa essere campioni d’estate. È normale, stare davanti è una cosa che tutti noi ci saremmo augurati all’inizio. Però le insidie sono dietro l’angolo. Quindi piedi per terra, profilo passo e pedalare”. Il direttore sportivo è dunque consapevole dell’imprevedibilità del campionato, e vuole tenere i piedi per terra.

Altro tema toccato è quello del mercato in entrata. Ciro Polito ha espresso, infatti, il suo parere sul calciomercato di gennaio e sui progetti del Bari: “I nomi lasciano il tempo che trovano. Dezi, Falcinelli sono giocatori importanti, ma dobbiamo vedere prima un po’ come va questo mese con le uscite.”. Il direttore sportivo infine ha fatto un salto nel passato, parlando anche della campagna acquisti portata avanti in estate” Sono arrivato a Bari e c’erano 30 giocatori in rosa. Ero bloccato. Devo ringraziare la proprietà che ha fatto sacrifici sapendo che gli avrei fatto tornare tutto smantellando la rosa”.

Il Bari dunque, ha fatto investimenti importanti per centrare l’obiettivo che rincorre da ormai diverse stagioni. Lo stesso Ciro Polito ci crede tanto e crede nelle possibilità della sua squadra: “Bari ha sempre speso. Ha un budget da Serie B, è sicuramente superiore alle altre”

LEGGI ANCHE

Torino, Cairo su Belotti: “A Palermo non credevano granché in lui”

Serie C, non solo Catania: 9 club sull’orlo del baratro

Avellino, due squadre di C si contendono Plescia: è già addio

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui