stadio

Allo stadio solo con il super green pass

Dal 6 dicembre al 15 gennaio – ok del cdm. Il premier Draghi: «Per i vaccinati un natale normale».

Questo il titolo del Corriere dello Sport, oggi in edicola. L’articolo di Giorgio Marota descrive la posizione presa ieri dal Governo nei confronti dei non immunizzati per quanto riguarda il mondo dello sport. Coloro che non hanno ricevuto le dosi di vaccino o non sono guariti dal Covid-19 difatti non potranno accedere negli stadi (oggi aperti al 75%) o nei palazzetti sportivi (ora al 60%). Non basterà più il tampone molecolare effettuato entro le 48 ore precedenti all’evento (pratica assai diffusa tra i tifosi no-vax). L’approvazione del Consiglio dei Ministri influenzerà tutte le manifestazioni sportive.

Un’altra novità è rappresentata inoltre dall’introduzione di una differenziazione netta tra pratica dell’attività sportiva all’aperto e al chiuso: per la prima basterà il green pass “base” (quindi anche il tampone), per la seconda (come palestre e piscine) sarà necessario il green pass “super”. La mascherina diventa obbligatoria all’aperto anche in zona gialla. Inoltre la validità del Green Pass è diminuita da 12 a 9 mesi affinché vi sia una frenata della curva dei contagi, la quale sta ricominciando a salire. Le misure in questione entreranno in vigore dal 6 dicembre fino al 15 gennaio.

Le decisione del Governo, spiega Giorgio Marota, non è solo inerente alle manifestazioni sportive ma anche ad altre attività considerate di “svago” come spettacoli, feste, discoteche, cerimonie pubbliche, ristoranti e bar. Infine sul quotidiano vengono riportate le parole del premier Mario Draghi, il quale ha detto: “Per i vaccinati sarà un Natale normaleSe questa iniziativa ha successo, se l’economia va avanti, sarà il migliore modo di conciliare persone con convinzioni diverse“.

LEGGI  ANCHE

Palermo, dalla Turris alla Paganese: i tre elementi della rinascita

Palermo, ricordi Broh? Che prestazioni in C! Il suo Sudtirol unico in Europa

Turris, Giannone: “Sembriamo l’Atalanta ma la B non possiamo prometterla”

Taranto, Giovinco via a gennaio? La pretendente è una rivale del Palermo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui