lucca

Le voci di mercato su Lorenzo Lucca, accostato a club come Juventus e Milan, iniziano a pesare. L’attaccante ex Palermo si divide tra il suo Pisa, la Nazionale U21 ed un futuro ancora incerto. Il rischio di scottarsi, tuttavia, è fin troppo alto. Ne è consapevole il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo, il quale sta cercando di tenerlo sotto la sua ala protettiva, in modo da aiutarlo a crescere ulteriormente prima di un eventuale ulteriore salto di qualità.

L’allenatore del Pisa, innanzitutto, nel corso di un’intervista al Corriere dello Sport, ha parlato delle condizioni fisiche del suo beniamino Lorenzo Lucca, tornato acciaccato dalla convocazione con gli azzurrini di Paolo Nicolato. “Stiamo cercando di gestirlo, si è allenato a parte negli ultimi due giorni”. L’aspetto più rilevante, tuttavia, riguarda la testa. “Per lui non è facile nemmeno emotivamente, adesso ha l’attenzione di tutti”, ha sottolineato Luca D’Angelo. “Non è semplice anche se magari non se ne rende conto”.

Il futuro di Lorenzo Lucca, infatti, al momento è un rebus. Tanti occhi sono puntati su di lui. I rumors di questi giorni parlano di una cessione al Milan già a gennaio, mentre la Juventus vorrebbe accaparrarselo già a giugno. La possibilità di bruciare le tappe, tuttavia, potrebbe essere elevata. Nelle scorse ore in tal senso si è espresso anche Luca Toni, a cui l’attaccante ex Palermo è stato in più occasioni accostato. “Bisogna stare attenti perché la Serie B non è la Serie A”, aveva detto in merito alla possibilità che il classe 2000 si guadagnasse al più presto una convocazione in Nazionale maggiore.

LEGGI ANCHE

Mantova, inaugurato il nuovo centro sportivo. Il prossimo sarà quello del Palermo? 

Stadio Renzo Barbera entra nel circuito FAI: come partecipare a visite straordinarie

Dario Mirri: “L’obiettivo è trovare nuovi investitori che credano nel Palermo”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui