green pass obbligatorio

Potrebbe scattare dal 15 ottobre il decreto estensione, ma sulla data se ne discuterà meglio nel corso del vertice in corso in questo momento a Palazzo Chigi. Quel che è certo, è che si va verso il Green Pass obbligatorio per i lavoratori della Pubblica Amministrazione. Pena, il licenziamento e, quindi, lo stop allo stipendio, una volta passati 5 giorni senza l’apposita certificazione (Green Pass). Saranno previste anche multe da 600 a 1500 euro valide sia per il pubblico che per il privato. Le sanzioni colpiranno non solo chi non sarà munito di certificazione, ma anche chi si ometterà ai controlli.

Altra tematica importante è quella che riguarda i tamponi. I sindacati avevano proposto test gratis per tutti ma il Governo Draghi si è opposto. Si va verso un obbligo generalizzato per le farmacie di porre prezzi calmierati sui tamponi: gratis per chi non ha possibilità di fare il vaccino, 8 euro per i minorenni e 15 euro per i maggiorenni. L’obiettivo è quello di aumentare il numero di farmacie che adotteranno prezzi calmierati per i tamponi.

Infine, il ministro Dario Franceschini ha presentato la proposta di ampliare la capienza nei teatri e nei cinema. Il Governo vuole però pazientare: aumentare i posti a disposizione significherebbe dimunire la distanza di sicurezza tra una persona e l’altra. E’, questa, una tematica importante che verrà discussa dall’1 ottobre. La strategia in quest’ambito è quella di aspettare per altre due settimane e verificare l’andamento della curva epidemiologica.

LEGGI  ANCHE

Il Catania ‘perde’ Torre del Grifo

Catania, importante imprenditore di Genova vuole acquistare il club

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui