zona gialla sicilia

Dopo diverse titubanze, pochi giorni fa è arrivata l’ufficialità del ritorno della Sicilia in zona gialla.

A partire da domani, 30 agosto, la Trinacria cambierà colore e di conseguenza, torneranno in vigore alcune restrizioni abolite in zona bianca.

Tra le note positive, il coprifuoco che, come da regolamento, non sarà valido in zona gialla. Inoltre, ci si potrà spostare tra comuni e regioni.

I ristoranti potranno aprire sia al chiuso che all’aperto ma con un massimo di 4 persone a tavolo. Tutti i commensali dovranno essere muniti di green pass, pena il divieto di ingresso nei locali.

La certificazione sarà obbligtoria non solo per l’accesso alle aree di ristorazione, ma anche per piscine, palestre, cinema, congressi e fiere.

Ritorna in vigore l’obbligo delle mascherine all’aperto, abolito nei precedenti mesi con l’entrata in zona bianca e il rispetto della distanza, specialmente nei locali chiusi, di almeno un metro.

Gli spazi all’aperto potranno ospitare un massimo di 1000 persone, quelli chiusi 500. Diverso è il discorso nel caso degli impianti sportivi: si prevede infatti una capienza di non più di 2500 persone nelle strutture all’aperto e 1000 in quelle al chiuso.

LEGGI ANCHE

Palermo-Latina, tutti i modi per seguire la prima di campionato

Palermo, abbonamenti sold out: biglietti ancora disponibili

Latina teme Palermo: l’esordio più duro

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui