Foresti

Il Catanzaro è sicuramente la squadra che al momento, in Lega Pro, ha effettuato più colpi importanti per la costruzione di una corazzata per il prossimo campionato. Dopo i diversi ‘Si’ ricevuto, ecco invece un ‘No’, quello di Gabriele Rolando, ex esterno del Bari e del Palermo.

Il direttore generale dei calabresi, Diego Foresti, ha parlato ai microfoni di TuttoC.com raccontando la trattativa non decollata.

Ecco le parole del DG:

“Un bluff, venticinque giorni buttati. Al momento della firma ha detto di non voler venire a Catanzaro senza però avere un’altra squadra. Un giocatore che si comporta così non può venire qua. Eravamo d’accordo e anche bene. Colgo l’occasione per ringraziare la Reggina, Taibi, Mangiarano e il presidente Gallo che hanno fatto tutto quello che dovevano fare”.

La motivazione?  Viene chiesta al Dg, che risponde: “Non lo sappiamo neanche noi, questo è il bello. Sicuramente non era un problema economico. La vita non finisce a Rolando, anzi sono contento non sia andata a buon fine la trattativa perché un calciatore che la fa sfumare così al fotofinish non è nelle condizioni di stare nel nostro gruppo”.

Novità per Vazquez?
“Dico sempre che i giocatori sono del Catanzaro quando mettono la firma, lui è già in città e credo non ci siano intoppi”.

Prossime mosse di mercato?
“Abbiamo le idee chiare come sempre, sappiamo benissimo dove andare a cercare. Abbiamo bisogno di due punte, due quinti destri ed un play”.

Quanto è complicato il mercato degli attaccanti in questo momento?
“E’ un mercato difficilissimo. Con la situazione che sta passando tutta la società nel mondo il calcio va controsenso, tutto costa molto di più. Per i presidente non è un compito facile, ringrazio la mia proprietà perché ci sta consentendo di lavorare come poche società lo permettono”.

LEGGI ANCHE

[VIDEO] Ritiro Palermo: il secondo gruppo fa ritorno dalla palestra

[VIDEO] Il nuovo acquisto rosanero Fella, si allena a parte. Ecco perchè…

Ritiro Palermo: Mirri a colloquio con gli ultras rosanero

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui