Tanta preoccupazione e paura per la vicenda che vede coinvolti due piccoli, una bambina di nove anni e un neonato di soli 2 mesi, entrambi colpiti dal Coronavirus.

Due gli ospedali coinvolti, l’ospedale dei bambini di Cristina di Palermo e il Cervello, dove il neonato è stato trasferito, in rianimazione, per ulteriori monitoraggi.

Pare che per entrambi i soggetti non vi fossero malattie pregresse e che il contagio sia avvenuto in ambito familiare. Ulteriori accertamenti dovranno esser presi per capire se il ceppo da cui sono stati contagiati è quello della variante Delta, che circola con sempre più vigore nell’isola, e che ha già provocato la prima vittima in Sicilia.

L’isola stando poi al bollettino quotidiano viaggia a numeri spaventosi, con un alto tasso di positività, pari al 4 %. Ed aumentano le zone rosse, con Gela che si appresta a divenire il quarto comune con misure restrittive.

LEGGI ANCHE

Cavasin: “Le antagoniste del Bari? Palermo, Avellino, Catania, dal Foggia mi aspetto…”

Come cambia il girone del Palermo dopo le bocciature della Figc

Palermo, Lucca passa ai saluti. Con il «tesoretto» l’obiettivo è Cianci

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui