Palermo - Filippi

Torniamo alla partita giocata lo scorso 3 aprile tra Casertana e Palermo: i rosanero si sono imposti a Caserta per 2-3 grazie alla meravigliosa tripletta del gioiello Lorenzo Lucca. Proprio per quella partita Giacomo Filippi, tecnico del Palermo è stato punito dal giudice sportivo per aver pronunciato un’espressione blasfema. 500 euro di ammenda per il tecnico del Palermo.

Di seguito la nota ufficiale:

“Vista la comunicazione della Procura Federale relativa al provvedimento di conclusione delle indagini di cui al procedimento n. 661 pf 20/21 adottato nei confronti del Sig. Giacomo FILIPPI, avente ad oggetto la seguente condotta: GIACOMO FILIPPI, allenatore della società Palermo FC S.p.A., in violazione

dell’art. 4, comma 1, e dell’art. 37 del Codice di Giustizia Sportiva, per avere, nel corso della gara CASERTANA – PALERMO del 3 aprile 2021, al 36mo
minuto del secondo tempo, pronunciato espressione blasfema;
– vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dal Sig. Giacomo FILIPPI;
– vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;
– vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale;
– rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di € 500,00 (cinquecento/00) di ammenda per il Sig. Giacomo FILIPPI;
–  si rende noto l’accordo come sopra menzionato”.

LEGGI ANCHE

Viterbese, arrivata ammenda per la mancata osservanza di protocolli sanitari

Sudtirol, Casiraghi: “C’è molta tristezza, mi hanno detto che il gol di Morelli era buono…”

Vaccini Palermo, aperte le prenotazioni per gli over 16: ecco la procedura

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui