Palermo-Floriano

Dentro o fuori, due risultati utili su tre per passare al turno successivo; una sconfitta darebbe la certezza di tornare a casa. Mister Filippi prepara l’ostica trasferta di Avellino con un piccolo vantaggio dopo la vittoria casalinga per 1-0, ma sa benissimo che una sola sbavatura potrebbe costare l’eliminazione. Il tecnico di Partinico sa che ai suoi ragazzi aspetta una guerra, in un campo ostico, in cui l’atmosfera è già surriscaldata dal rigore dubbio concesso ai siciliani all’andata. Rimanere lontani dalle chiacchiere potrebbe essere la mossa vincente. Ma al di là delle tensioni che si sono accumulate, in campo alla fine vanno i giocatori e sono loro che dovranno dimostrare, sul rettangolo verde, di meritare la qualificazione. Andiamo quindi a vedere quali potrebbero essere le scelte del tecnico:

Defesa

Tra i pali Pelagotti, non ci piove. La difesa dovrebbe essere quella di sempre con Marconi e Lancini assolutamente confermati la dietro. Il terzo collega di reparto, il centrale di destra, nonchè quello che spesso viene fatto rifiatare, potrebbe essere Accardi. Ipotizzabile un turno di riposo per Marong che ha sempre giocato nelle ultime due uscite (anche se Filippi lo ha spesso sostituito a fine primo tempo). Probabile staffetta proprio con Accardi, che questa volta partirà dall’inizio? Peretti, anche lui a disposizione, sembra al momento essere una seconda scelta del tecnico, ed è probabile dunque che sieda in panchina.

Centrocampo

La grande notizia è il ritorno di Luperini dopo la squalifica che lo aveva tenuto fuori nella partita d’andata. Sarà lui a coprire la mediana del campo e a garantire un appoggio in entrambe le fasi, insieme al condottiero De Rose, ormai pedina insostituibile. Con Accardi che questa volta dovrebbe giocare basso, non è escluso l’utilizzo dal 1′ del rientrante Almici. Filippi ha appena detto in conferenza stampa che il ragazzo è pienamente recuperato e dunque ipotizziamo lui nella formazione titolare. Riposo per Doda, non proprio brillantissimo domenica forse per le tante partite giocate. L’altro esterno sarà Valente, con ogni probabilità.

Attacco

Filippi ha imparato a stupirci in questo ruolo. Contro la Juve Stabia nessuno si sarebbe mai aspettato Santana dal 1′ e invece l’argentino ha giocato per oltre 60′ dall’inizio. Anche contro l’Avellino il 39enne è stato il titolare sull’esterno destro a non dare punti di riferimento. Probabile, che questa volta non giochi e che il mister gli conceda un po’ di riposo. Al suo posto scalpita Floriano, pronto di nuovo per una maglia da titolare dopo essere entrato solo a gara in corso 3 giorni fa. Al centro dell’attacco dovrebbe operare Saraniti, autore di una buonissima prova nella gara d’andata. Sull’altro binario, quello di destra, confermato Kanoutè, in forma straordinaria. Silipo potrebbe avere minutaggio a gara in corso, così come Santana. Ancora Out Lucca e Rauti.

FORMAZIONE PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Accardi, Lancini, Marconi; Almici, De Rose, Luperini, Valente; Floriano, Saraniti, Kanoutè.

 FORMAZIONE AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D’Angelo, Tito; Maniero, Fella.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui