La Virtus Francavilla ha sede nella città di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. L’Unione Sportiva Dilettantistica Virtus Francavilla Calcio è nata nel 2014 dalla fusione delle due società calcistiche cittadine, la G.S.D. Virtus Francavilla (nata nel 2011 e voluta fortemente dal presidente Antonio Magrì) e l’A.S.D. Francavilla Calcio (storica società fondata nel 1946), entrambe militanti, nella stagione 2013-2014, nel campionato di Eccellenza pugliese.

Al termine della stagione 2015-2016, classificandosi al primo posto nel girone H di Serie D, la Virtus Francavilla di Calabro guadagna la promozione in Lega Pro, approdandovi per la prima volta nella propria storia.

Oltre le aspettative

Il risultato va decisamente oltre le aspettative, essendo stato ottenuto da neopromossa e contro avversarie molto attrezzate quali Taranto e Fondi. La storica promozione nella terza serie del calcio professionistico italiano consente alla Virtus e alla città di Francavilla Fontana di rappresentare la provincia di Brindisi in tale categoria, a oltre venticinque anni dall’ultima apparizione del Brindisi nella storia nel calcio professionistico pugliese.

Il secondo campionato professionistico della storia del club, nella rinominata Serie C, vede confermati i prestigiosi risultati ottenuti nella stagione precedente, in particolare nel girone di andata, concluso al quinto posto e con Andrea Saraniti in testa alla classifica dei marcatori con 9 gol realizzati.

Il ritorno al Giovanni Paolo II

Per la stagione 2019-2020, la Virtus Francavilla torna a disputare gli incontri casalinghi allo Stadio Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana, riaperto dopo una lunga indisponibilità per lavori di adeguamento ai regolamenti di categoria. Nel campionato (girone C) vede la Virtus continuare a sorprendere con la conquista, per il quarto anno consecutivo, del diritto alla disputa dei play-off per la promozione in Serie B.

Tale risultato viene ottenuto grazie al nono posto finale determinato dai 40 punti conquistati nelle 30 partite disputate (fino alla sospensione definitiva stabilita a causa del sopraggiungere dell’emergenza per la pandemia di COVID-19). Al primo turno dei play-off di girone subisce l’eliminazione da parte del Catania perdendo per 3-2 in trasferta il match unico disputato. Anche in questa stagione ottiene prestigiosi risultati quali il successo interno contro il Bari (1-0) e le vittorie in trasferta sui campi di Reggina, Ternana e Teramo.

Palermo Primavera, vittoria in rimonta per 7-2 e primo posto in solitaria

La compagine del presidente Magrì guidata da mister Colombo, che ha sostituito il 16 marzo scorso Bruno Troncini, occupa il tranquillo 14° posto della classifica con 38 punti realizzati attraverso 9 vittorie, 11 pareggi e 15 sconfitte con 31 reti all’attivo e 41 al passivo. Una squadra quindi che non ha più nulla da chiedere a questo campionato avendo raggiunto una tranquilla salvezza ma che comunque il 17 gennaio scorso è venuta a vincere al “Barbera” per 2-1.

Il Palermo

Sicuramente proprio perché tranquilla non regalerà nulla al Palermo che dovrà vincere per tentare l’aggancio al posto. Ma il Palermo dovrà sperare anche nell’aiuto del Catania e in terra pugliese dovrà impegnarsi e concentrarsi al massimo per cui… staremo a vedere.

Forza Palermo.

LEGGI ANCHE

Serie C, unico girone da Bolzano a Palermo. E poi la C2…

Quanto sarebbe grave perdere a Francavilla? Moltissimo. Ecco perché…

Tacopina-Sigi: il braccio di ferro potrebbe danneggiare il Palermo. Spieghiamo perché…

Vanno all’asta i beni del vecchio Palermo, si potranno acquistare fino al 4 maggio

Tutte le fasi dei play-off. Una guida agli spareggi promozione turno per turno

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui