Giampiero Ventura compie quest’oggi 73 anni e festeggia a Bari, sua città d’origine. Un occhio sempre attento nei confronti del calcio ad ogni categoria, nonostante in questa stagione non abbia avuto nessuna panchina.

È la prima volta che mi accade in 36 anni ininterrotti di attività. Ad agosto ho deciso di prendermi un anno sabbatico e invece, visto ciò che sta succedendo e l’impossibilità di muoversi, avrei fatto meglio a proseguire. Cerco di cogliere il lato positivo delle cose. Guardo partite e giocatori, mi aggiorno. Ho avuto la fortuna di fare calcio come piace a me. Ho ottenuto tre promozioni di fila, portato il Lecce dalla serie C alla A, preso il Torino in B, durante un periodo difficile, e l’ho condotto in Europa. Ho lanciato giocatori oggi sulla bocca di tutti. Mi piacerebbe semplicemente proseguire su questa strada”, ha detto in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno.

Tra le squadre che segue con passione c’è anche il Bari, che sta lottando per la promozione nel girone C di Serie C: “L’anno scorso ha perso tempo nelle battute iniziali del campionato. Ora ha una squadra top, che però ha avuto la sfortuna di incontrare una Ternana in gran forma, autrice di un filotto di vittorie non facilmente ripetibile. È impensabile possa essere ancora in C. Ma non deve più perdere punti come a Palermo o con la Turris”, ha concluso Ventura.

LEGGI ANCHE

La storia della Fincantieri, ovvero quando Palermo aveva un’altra squadra in Serie C

La Gumina da rivelazione a incognita. Il suo futuro passa dalla Sicilia

Palermo, i giocatori su ToonMe: ecco come sarebbero nei cartoni animati

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui