Palermo Odjer

Palermo – Moses Odjer: “Mi sento l’architetto del centrocampo rosa”.

“Se non avessi fatto il calciatore avrei studiato architettura. A scuola amavo geometria e credo si veda nel mio gioco.
Il razzismo che fa più male è quello silenzioso degli sguardi. A mio figlio dico di giudicare gli uomini dagli occhi e non dalla pelle”.

Questo il titolo di Repubblica, oggi in edicola.

L’articolo di Valerio Tripi che intervista il centrocampista rosanero Odjer, uno degli intoccabile della squadra di Boscaglia. La Serie C come campionato davvero complesso a cui si è adattato attraverso il lavoro duro, lottando su ogni palla e rispettando qualunque avversario.

Modello autodichiarazione – CLICCA QUI

Palermo-Odjer

Non è mai stato un grande goleador ma sogna il gol in maglia rosanero con un gran tiro dalla distanza che si insacca sotto l’incrocio. Chiuso il discorso con Antenucci: il barese gli ha mandato un messaggio in cui giurava di averlo sì offeso ma senza nessuna frase razzista. Il tempo libero dedicato solo alla famiglia, l’incontro con qualche elemento della comunità ghanese e l’orgoglio di condividere i valori dell’Africa con qualche compagno.

LEGGI ANCHE

La Gumina da rivelazione a incognita. Il suo futuro passa dalla Sicilia

Palermo, i giocatori su ToonMe: ecco come sarebbero nei cartoni animati

Il Palermo come la sora Camilla: tutti lo vogliono, nessuno la piglia

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui